Richard Artschwager alla Gagosian di Roma

Richard Artschwager, Sliding Door (1964) - Formica su legno, maniglie in metallo. 105.7 x 168 x 15.6 cm - Courtesy Gagosian © 2020 Richard Artschwager/Artists Rights Society (ARS), New York. Foto: Roland Schmidt

ROMA\ nflash\ - Si inaugura giovedì, 14 gennaio, presso la sede romana della galleria Gagosian la mostra di opere di Richard Artschwager appartenenti a un periodo chiave della sua carriera, quello fra il 1964 e il 1987. Il lavoro di Artschwager, associato a molti generi ma conforme a nessuno di essi, è stato variamente descritto come Pop, perché incorpora oggetti quotidiani e materiali commerciali; come Minimal, per le sue forme nitide e la sua presenza solido-geometrica; e come Concettuale, per il suo coinvolgimento intellettuale con il significato. Questa rara rassegna dei primi decenni della ricca carriera di Artschwager testimonia la sua abilità nel riorganizzare le strutture percettive, mettendo a confronto diretto il mondo illusorio e figurato delle immagini con quello concretamente umano degli oggetti. La mostra romana sarà allestita sino all’11 marzo; per l’occasione sarà pubblicato un catalogo illustrato bilingue con un saggio del curatore Dieter Schwarz. (nflash)