SUDAN: ARRIVO A KHARTOUM DI UN VOLO UMANITARIO DELLA COOPERAZIONE ITALIANA

ROMA\ nflash\ - Per fare fronte all’emergenza in Sudan, aggravatasi a seguito delle forti alluvioni che hanno causato l’esondazione del Nilo con conseguenze gravi per 17 stati su 18 con oltre 650.000 persone colpite di cui circa il 43% negli stati di Khartoum, Nord Darfur e Sennar e il collasso di più di 110.000 abitazioni, la Cooperazione Italiana su richiesta della viceministra agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, Emanuela Del Re, nell’ambito del Meccanismo europeo di protezione civile e in collaborazione con la Base di Pronto Intervento Umanitario delle Nazioni Unite di Brindisi e la sede AICS di Khartoum, ha predisposto un volo umanitario per l’invio di circa 10 tonnellate di forniture di non food items (NFI) composte da coperte, tende famigliari, cucina e latrine da campo, zanzariere e serbatoi dell’ acqua da 10 lt. (nflash) 

Newsletter
Archivi