UNITRENTO: IL “GPS” DEI CONCETTI DEL CERVELLO UMANO

TRENTO\ nflash\ - Orientarsi tra le stanze di una casa e tra le vie di una città, oppure tra dei concetti: per il cervello umano le cose non cambiano. Per affrontare il compito, infatti, utilizza le stesse aree e i medesimi schemi. È come se “riciclasse” ciò che fa per muoversi in uno spazio fisico anche per navigare nel mondo delle idee. Il riscontro sperimentale, a quella che finora era stata solo un’ipotesi avanzata da molti tra cui il premio Nobel Edvard I. Moser, arriva dai laboratori dell’Università di Trento, dove un gruppo del CIMeC Centro interdipartimentale mente/cervello è riuscito a dare evidenza all’analogia tra movimento fisico e astratto. (nflash) 

Newsletter
Archivi