Massimo Romagnoli (MdL) a Marcinelle: vicino al mondo dell’emigrazione

ROMA\ aise\ - In occasione di quella che è la Giornata del Sacrificio del lavoro italiano nel mondo, che si celebra oggi, 8 agosto, 66° anniversario della Tragedia di Marcinelle, Massimo Romagnoli, presidente del Movimento delle Libertà, ha deciso di presenziare in Belgio in modo da testimoniare anche con la presenza fisica, e quella di alcuni coordinatori MdL, la vicinanza all’universo dell’emigrazione e alle famiglie di tutti coloro che, anche in tempi recenti, hanno perso la vita sul lavoro.
“Sono ancora troppi gli italiani, giovani e meno giovani, che ancora oggi lasciano lo Stivale alla ricerca di una qualità di vita migliore e di nuove e migliori opportunità di lavoro – ha commentato Romagnoli -. L’Italia sarà davvero un Paese civile quando i nostri giovani lasceranno la propria Patria per scelta e non per necessità”, conclude Romagnoli, che a Marcinelle ha depositato una corona di fiori insieme ai consiglieri CGIE Medda e Santamaria”. (aise)