Politiche 2022: nuovi volti tra gli eletti all’estero

ROMA\ aise\ - Sei conferme e sei debuttanti: la compagine degli eletti all’estero alle elezioni politiche registra l’ingresso di cinque “nuovi” deputati alla Camera e un “nuovo” senatore, che è poi è il volto più noto di questa tornata elettorale all’estero, il biologo Andrea Crisanti.
Romano, 68 anni appena compiuti, Crisanti è professore ordinario di microbiologia all'Università di Padova. Come recita la sua pagina su wikipedia – a cui il neo eletto senatore rimanda dal suo sito - precedentemente è stato lecturer al dipartimento di biologia, poi reader e infine full professor di parassitologia molecolare presso il dipartimento di scienze della vita dell'Imperial College London, in Inghilterra.
Divenuto noto agli italiani durante la pandemia di covid19, strenuo sostenitore dei tamponi – suo lo studio condotto a Vo’ Euganeo sui contagi da asintomatici – nel 2020 è stato consulente tecnico della Regione Veneto e nominato consulente speciale sulle indagini delle morti per COVID-19 nelle RSA e nella sanità lombarda.
Crisanti è stato eletto con il Pd in Europa; i Dem hanno rieletto Francesco Giacobbe, alla sua terza legislatura, in Australia, e Francesca La Marca, che dopo due legislature alla Camera debutta in Senato, in Centro e Nord America. Completa il quartetto Mario Borghese, eletto con il Maie, alla sua seconda legislatura, la prima a Palazzo Madama.
Facce nuove anche alla Camera: al debutto 5 deputati su 8, 4 uomini e 1 donna.
Alla prima legislatura entrambi i deputati eletti in Centro e Nord America, Christian Di Sanzo (Pd) e Andrea Di Giuseppe (FdI).
Di Sanzo è nato a Prato; laureato a Bologna in ingegneria energetica, durante l'ultimo anno di università, nel 2005, con una borsa di studio è visiting student alla UCLA di Los Angeles e, da allora, non ha più lasciato gli Usa, passando per il Mit di Boston, dove ha svolto la tesi e la UC Berkeley per il dottorato. Consulente nel settore dell'energia per McKinsey&Co. – lavoro che lo ha portato a vivere in Canada e in varie zone del Centro America – nel dicembre del 2021 è stato eletto alla presidenza del Comites di Houston, città in cui ha contribuito alla creazione del chapter West South Central dell'ISSNAF.
Romano, Andrea Di Giuseppe risiede in Florida da 20 anni. Imprenditore – ha portato negli Stati Uniti l’esperienza familiare nella produzione e distribuzione di vetro, pavimenti e rivestimenti di alta qualità - oltreoceano ha dato vita al Gruppo Trend. Nel 2003 fonda Trend Transformations, la prima catena di franchising di cucine negli Usa, in UK ed in Australia che conta oggi più di 240 negozi. È anche co-proprietario della catena di ristoranti Spris a Miami. La sua ultima creatura è stata la ADG international a Dubai, che si occupa prevalentemente di wealth management e commodities. A dicembre 2021 è stato eletto presidente del Comites di Miami e, nel giugno scorso, Coordinatore dell’Intercomites USA.
Eletto con il Maie in Sud America, Franco Tirelli è nato a Rosario. 56 anni, Tirelli si laurea all'Università Nazionale di Rosario. Avvocato, si specializza nella consulenza ad aziende e istituzioni. Da sempre attivo nelle organizzazioni della comunità italiana, nel dicembre dello scorso anno è stato riconfermato alla guida del Comites di Rosario.
44 anni, in Svizzera da 43, Toni Ricciardi è stato eletto con il Pd alla Camera. Laureato a Napoli con la tesi: "L'etica del sacrificio. L'emigrazione nel paese della cioccolata", Ricciardi è storico delle migrazioni presso l’Università di Ginevra. Codirettore della collana “Gegenwart und Geschichte/Présent et Histoire”, componente del Comitato scientifico del Rapporto Italiani nel Mondo della Fondazione Migrantes, membro del Comitato editoriale di “Studi emigrazione” e “Altreitalie”. Nel 2011 ha vinto il Premio “Sele d’Oro-Mezzogiorno”, Rai-Svimez, per gli studi sullo sviluppo nel Mezzogiorno.
È tra gli autori del primo Dizionario enciclopedico delle migrazioni italiane nel mondo (Ser, 2014). Molte le sue pubblicazioni. Ultima, in ordine di tempo Dalla valigia di cartone al web. La rete sociale degli italiani in Svizzera (con S. Cattacin e I. Pellegrini 2022).
Al suo debutto a Montecitorio anche Federica Onori, eletta con il Movimento 5 Stelle in Europa. 34 anni, originaria dei Castelli Romani, dopo la laurea in Scienze Statistiche e Decisionali all’Università La Sapienza di Roma, ha completato la sua formazione all’estero: prima con un Master in Matematica Applicata a Parigi e poi svolgendo parte del Dottorato a Monaco di Baviera. Vive e lavora a Bruxelles dove si occupa di analisti statistico-economiche presso le istituzioni Europee.
Oltre ai cinque neo eletti, completano la squadra a Montecitorio Simone Billi, rieletto con la Lega in Europa; Fabio Porta, eletto in Sud America, che torna alla Camera con il Pd, e Nicola Carè, riconfermato dagli elettori del Pd in Asia-Africa-Australia. (m.c.\aise)