Politiche 2022/ Verdi – Sinistra Italiana: il nostro risultato in Europa è una grande speranza da cui ripartire

ROMA\ aise\ - "Il risultato di queste elezioni politiche è sconfortante e consegna la vittoria ad una destra conservatrice e reazionaria, che rischia di alimentare diseguaglianze e sottrarre diritti rispetto alla quale serve un’opposizione netta in Parlamento e nel paese. In questo quadro il risultato della lista dell’Alleanza Verdi Sinistra in Europa, che supera il 9%, è un enorme elemento di speranza e ci dice di continuare su questa strada". Così in una nota Luca Boccoli e Giorgio Marasà, coordinatori di Alleanza Verdi - Sinistra in Europa, lista presentatasi soltanto nella ripartizione Europa e solo alla Camera, votata da 52.994 connazionali, pari al 9,34% dei voti totali, al quarto posto dopo Pd, Centrodestra e Movimento 5 Stelle, prima di Italia viva.
"Con poche risorse, tanto entusiasmo ed uno straordinario spirito collettivo – proseguono Boccoli e Marasà – abbiamo quasi triplicato il risultato nazionale della lista diventando punto di riferimento per molte comunità, movimenti e associazioni sparse per l’Europa. Le nostre candidate e i nostri candidati sono riusciti ad aggregare importanti consensi come la nostra capolista Benedetta Scuderi che ha superato ampiamente le 11000 preferenze, più di candidati uscenti di altre liste che apparivano assai più corazzati”.
“Abbiamo raccontato la migrazione italiana, a partire dalle storie di ragazze e ragazzi che negli ultimi anni si sono messi in cammino lasciando un paese che non dava loro prospettive. Abbiamo ribadito che migrare è un diritto e non può essere una costrizione", aggiungono i due coordinatori che si dicono “anche molto contenti per la vittoria al Senato di Andrea Crisanti, che abbiamo sostenuto ritenendo fondamentale evitare la vittoria della destra”.
“Abbiamo messo in campo candidature straordinarie che hanno girato l’Europa mettendoci cuore, testa e gambe, e abbiamo incontrato sulla nostra strada tante persone che hanno con coraggio e fatica messo in campo entusiasmo, tempo ed energie. A tutte e tutti loro appartiene questo risultato. Insieme – concludono – siamo riusciti ad unire e connettere punti luce sparsi per l’Europa. Starà a noi ora far sì che possano diventare una costellazione nel fronte progressista ed ecologista". (aise)