REGIONALI: L’ABRUZZO AL CENTRODESTRA

REGIONALI: L’ABRUZZO AL CENTRODESTRA

ROMA\ aise\ - L’Abruzzo da oggi è la prima regione italiana guidata da Fratelli d’Italia. Alle elezioni regionali di ieri, il candidato del Centrodestra, Marco Marsilio si è imposto con il 48,03% dei voti. Al secondo posto Giovanni Legnini, candidato del centrosinistra con il 31,28%, al terzo Sara Marcozzi del Movimento 5 Stelle, con il 20,20%, seguita solo da Stefano Flajani di Casapound con lo 0,47%. La percentuale dei votanti è stata del 53,10%.
Primo partito in Regione la Lega di Salvini che raccoglie 165.008 voti; all’interno della coalizione segue Forza Italia, terzo FdI. A sostegno di Legnini il Pd – che si ferma all’11,14% - e molte liste civiche. Marcozzi, consigliere regionale uscente, arriva terza: i voti della lista M5S sono pari al 19,73%.
Senatore di Fratelli d’Italia, Marsilio succede dunque a Luciano D’Alfonso che – con un percorso opposto – si è dimesso dalla Presidenza regionale dopo l’elezione a Palazzo Madama.
Romano, classe 1968, Marsilio ha origini abruzzesi: i suoi genitori, infatti, sono di Tocco da Casauria, in provincia di Pescara. Laureato in Filosofia, è sposato e ha una figlia. In Senato era membro della Commissione Bilancio e della Commissione parlamentare per l'attuazione del federalismo fiscale. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi