Ungaro all’incontro di Italia Viva con una delegazione dell’opposizione venezuelana

ROMA\ aise\ - “Questa mattina assieme al Sottosegretario Ivan Scalfarotto e al collega Luciano Nobili abbiamo incontrato la delegazione dell’opposizione venezuelana guidata da Leopoldo Lopez, leader del partito Voluntad Popular, e composta dagli onorevoli Maria Elena Magallanes e Armando Armas dell’Assemblea, venuti in Italia in rappresentanza del Presidente Juan Guaidò”. Lo rende noto Massimo Ungaro, deputato di IV eletto in Europa.
“In Venezuela – scrive Ungaro in una nota – è in corso una vera e propria crisi umanitaria, oltre il 90% della popolazione è sotto la soglia di povertà, un dato surreale se consideriamo che il Venezuela sia uno dei paesi con il numero di giacimenti petroliferi più estesi al mondo. Una situazione generata non da guerre o calamità naturali ma dalla gestione catastrofica del regime chavista di Maduro che ha portato il Venezuela a essere uno dei paesi più violenti del continente. Durante l’incontro – riporta il parlamentare – abbiamo espresso il nostro sostegno politico e la nostra solidarietà alla causa del Presidente Juan Guaidò mentre Leopoldo Lopez ha ribadito la richiesta che l’Italia e l’UE sostengano la richiesta di negoziati internazionali che portino a elezioni presidenziali libere e trasparenti in Venezuela”.
“L’Italia – rimarca Ungaro – non deve dimenticare i soprusi di Maduro – lo stesso Lopez è stato in carcere per 7 anni mentre l’On. Armas è stato duramente picchiato dentro l’aula dell’Assemblea Nazionale dalle milizie regime – e non deve abbandonare il popolo venezuelano che ha il diritto di vivere in libertà e democrazia. Ora che nella nuova maggioranza parlamentare italiana ci sono molti meno sostenitori di Maduro, - conclude il deputato – è venuto il momento che l’Italia prenda una posizione più coraggiosa per favorire la transizione democratica in Venezuela”. (aise)