Ungaro (Iv); assurdo imporre la quarantena ai vaccinati

ROMA\ aise\ - "Da oggi anche l’Italia riconosce i certificati vaccinali emessi dal Regno Unito come dispone la nuova ordinanza del Ministro Speranza. Bene, si rimedia a un problema reso ancora più paradossale dal fatto che nel Regno Unito venivano applicatigli stessi vaccini già approvati dall’EMA. Purtroppo l’ordinanza dispone anche il mantenimento della quarantena di 5 giorni per tutte le persone che arrivano in Italia dal Regno Unito, incluse le persone doppiamente vaccinate. Una misura incomprensibile e assurda”. Così Massimo Ungaro, deputato di Italia Viva eletto in Europa, a commento delle nuove norme in vigore da oggi.
La mini-quarantena, sostiene il parlamentare, “impedirà a decine di migliaia di famiglie di potersi ricongiungere dopo tanti mesi di separazione dovuti alla pandemia, una misura eccessivamente severa se consideriamo il fatto che il virus colpisce quasi esclusivamente le persone non vaccinate”.
“Molti cittadini – annota Ungaro – mi stanno chiedendo: a cosa serve allora vaccinarsi, se le mie libertà rimangono le stesse di chi non si vaccina? Dobbiamo introdurre dei meccanismi premiali per chi si vaccina. Nella risposta alla mia interrogazione parlamentare lo stesso governo non ha saputo fornire dati significativi di vittime da Covid che avevano concluso il ciclo vaccinale”. Il deputato, quindi, chiede al governo di “rimuovere l’obbligo di quarantena per le persone vaccinate come hanno fatto tanti altri paesi europei, non da ultimo il Regno Unito con gli arrivi dall’Italia questo mercoledì". (aise)