MOVE - MOBILITÀ VERSO L’EUROPA: A TRENTO L’EDIZIONE 2019 DEL BANDO

MOVE - MOBILITÀ VERSO L’EUROPA: A TRENTO L’EDIZIONE 2019 DEL BANDO

TRENTO\ aise\ - La Provincia di Trento ha stabilito oggi i criteri per l’attuazione dell’edizione 2019 del bando “MoVE - Mobilità verso l’Europa". Il programma, cofinanziato dall'Unione Europea – Fondo sociale europeo, dallo Stato italiano e dalla Provincia, è rivolto ad adulti, residenti in provincia di Trento, di età compresa tra i 25 e i 55 anni e prevede la possibilità di partecipare a corsi di potenziamento linguistico di 2 o 4 settimane, con l’obiettivo di migliorare il proprio livello di conoscenza della lingua inglese o tedesca in termini generali; corsi di potenziamento della microlingua di 2 settimane, relativamente ad alcuni ambiti professionali: comunicazione turistica dell’accoglienza e dei beni culturali, comunicazione commerciale, del marketing e delle vendite, comunicazione tecnica applicata all’ingegneria; tirocini formativi presso un’azienda/organizzazione estera, finalizzati all’ampliamento delle competenze linguistiche di base e relative allo specifico settore economico attraverso l’utilizzo quotidiano della lingua inglese e tedesca in contesto lavorativo.
In tale ambito, precisa la provincia, sarà possibile effettuare tirocini brevi, della durata di 8 settimane, con lo scopo di sviluppare competenze linguistiche e trasversali in ambienti lavorativi che favoriscano un rapido livello di interazione e socializzazione a prescindere dal profilo professionale del partecipante, oppure tirocini lunghi, di durata di 16 o 24 settimane, con finalità di accrescimento delle competenze linguistiche e trasversali ma anche professionali. Entrambe le tipologie di tirocinio prevedono la frequenza di un corso di lingua inglese o tedesca nelle prime settimane di permanenza all’estero.
Lo stanziamento per il 2019 è pari a 1.000.000 di euro, i posti disponibili sono 326.
Il programma di attività e gli aspetti logistici principali saranno organizzati e finanziati dall’Amministrazione provinciale; a carico del partecipante sono invece previste le spese di viaggio, da e per il Paese di destinazione, e una quota di compartecipazione. Per accedere a tutte le iniziative è richiesto, un livello di conoscenza della lingua prescelta (inglese o tedesca) pari al B1 QCER o superiore ed un ICEF “Piano trentino trilingue” inferiore o pari a 0,59.
Il partecipante che avrà concluso positivamente l’iniziativa riceverà un attestato di partecipazione e, in caso di raggiungimento di determinati livelli di competenza linguistica, potrà sostenere, presso un Ente certificatore, l’esame per il conseguimento della certificazione linguistica formale. Ai partecipanti alle esperienze di tirocinio sarà inoltre rilasciato il documento Europass-Mobility per registrare le competenze e le abilità acquisite. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi