Oriundi trentini: dalla provincia 5 borse di studio per l’Università di Trento

TRENTO\ aise\ - Dal 2001 la Provincia autonoma di Trento aderisce al progetto "Università a colori" nato per promuovere l'accesso di studenti residenti all'estero alle attività di formazione e ricerca svolte presso l'Università di Trento.
La sezione 1 del progetto è riservata ai discendenti dei emigrati trentini e prevede annualmente l'assegnazione di borse di studio per la frequenza ai corsi di laurea (di I livello) e di laurea magistrale (master) dell'Ateneo di Trento.
A partire dall'anno accademico 2000/2001 sono state assegnate 127 borse di studio per studiare a Trento e da qualche giorno è online il nuovo bando – deliberato dalla Giunta provinciale il 29 gennaio scorso - per 5 borse di studio riservate a oriundi trentini per la frequenza dei corsi di laurea di I livello (triennale) di secondo livello (magistrale) nell’ateneo trentino.
Le candidature vanno presentate entro il 12 aprile 2021.
La Borsa di studio annuale per la frequenza di corsi di laurea di I livello e di laurea magistrale (master) è di 7.250,00 euro annui per studenti residenti in Paesi NON europei e di 6.700,00 per gli studenti residenti in Paesi europei.
2 borse sono destinate ai corsi di laurea di primo livello/Bachelor (durata di 3 anni - I ciclo); 3 borse ai corsi di laurea magistrale/Master (durata di 2 anni - II ciclo).
La borsa comprende anche l’alloggio gratuito presso una struttura dell’Opera Universitaria di Trento, l’esonero dal pagamento delle tasse universitarie e il rimborso iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale.
Per rispondere al bando occorre dimostrare l’origine trentina (discendenti di emigrati trentini), essere residenti all’estero; aver conseguito un diploma di scuola superiore (valido ai fini dell'iscrizione alle università italiane) o una laurea (laurea – Bachelor’s degree) e avere massimo 28 anni (alla data di scadenza del bando – 12 aprile 2021).
Il testo integrale del bando è disponibile qui. (aise)