LA PREVIDENZA IN FRANCIA: IL CARSAT INCONTRA GLI ITALIANI GRAZIE ALL’ITAL UIL FRANCE

LA PREVIDENZA IN FRANCIA: IL CARSAT INCONTRA GLI ITALIANI GRAZIE ALL’ITAL UIL FRANCE

VALENCIENNES\ aise\ - L’ufficio del Patronato ITAL UIL di Valenciennes ha ospitato ieri, 17 aprile, un primo incontro tra l’Ente Previdenziale francese CARSAT (omologo dell’Inps italiano) e numerosi cittadini italiani della zona Hauts de France. Un incontro organizzato dal patronato, spiega Sebastiano Urgu - coordinatore Nazionale dei Servizi Ital Uil France - con l’obiettivo di informare e verificare i diritti previdenziali di coloro che potranno accedere al pensionamento nel periodo compreso tra il 2020 ed il 2025.
Il tecnico esperto in materia di previdenza sociale francese ha colto l’occasione anche per fornire una prima informativa sulla prossima riforma delle pensioni francese che produrrà effetti a partire dal 1° gennaio 2025. La contribuzione non sarà più accreditata in trimestri, ma in valore punti con lo stesso criterio di calcolo con il quale vengono liquidate le pensioni complementari.
I primi interessati da questa riforma saranno i nati dal 1963 in poi.
La riforma dovrebbe diventare legge tra qualche mese.
Il tecnico della CARSAT, oltre a presentare la riforma previdenziale, su richiesta di Urgu ha aggiornato i futuri pensionati anche su vari altri temi quali il funzionamento dei vari regimi previdenziali in Francia (sono 42 solo nel settore privato); la contribuzione utile per maturare il diritto alla pensione (disoccupazione, malattia, trimestri maturati per aver cresciuti figli, invalidità); l’età pensionabile; le disposizioni per la pensione anticipata; come ed entro quali termini temporali preparare la domanda di pensione; il calcolo della pensione; il funzionamento delle casse complementari, che hanno una gestione autonoma e privata; la pensione ai superstiti e, infine, i nuovi servizi online.
“Anticipare la tutela dei futuri pensionati è indispensabile ed è parte integrante della missione del Patronato Ital Uil all’estero”, commenta Urgu, che ha già programmato una seconda riunione, nel gennaio 2020, nel capoluogo della regione, a Lille.
I temi della riforma verranno trattati anche durante le giornate di formazione, rivolte a tutti gli operatori Ital Uil Francia, previste nel secondo semestre 2019. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi