Come le donne hanno cambiato il sindacato in Italia e in Francia: il libro di Anna Frisone all’università di Pisa

PISA\ aise\ - “Femminismo al lavoro. Come le donne hanno cambiato il sindacato in Italia e in Francia (1968-1983)” è il titolo del libro di Anna Frisone che il prossimo 10 marzo alle 16,00 sarà presentato online per iniziativa dell’Università di Pisa.
Edito da Viella, il volume sarà presentato alla presenza dell’autrice.
Dopo gli interventi introduttivi di Elettra Stradella, Presidente del CUG, e Arturo Marzano, Delegato del rettore alle pari opportunità e alle questioni di genere, moderate da Laura Savelli (Università di Pisa) interverranno Marica Tolomelli (Università di Bologna), Raffaella Sarti (Università di Urbino Carlo Bo, Presidente della Società italiana delle storiche) e Paola Pierantoni (Cgil Genova).
Il volume indaga l’impegno femminista degli anni Settanta, declinato nel contesto della lotta sindacale e dei diritti del lavoro, attraverso una nuova prospettiva di ricerca costruita a partire da numerose interviste inedite alle protagoniste di una stagione capace di modificare profondamente la società dell’epoca.
L’autrice sviluppa una ricerca comparata tra Italia e Francia, mettendo al centro l’esperienza finora trascurata del femminismo sindacale, stretto tra forze diverse (quali i collettivi femministi radicali e le centrali sindacali) ma motivato a trovare una sintesi importante per l’affermazione dei diritti delle lavoratrici. Attraverso le pagine del libro si snoda un’analisi capace di restituire profondità a movimenti politici cruciali e a una fase storica di grande complessità.
La presentazione del 10 marzo si terrà su teams. Per partecipare occorre iscriversi qui. (aise)