ITALIA ON THE ROAD LIVE TOUR

ITALIA ON THE ROAD LIVE TOUR

ROMA\ aise\ - Percorrere tutta la Penisola, da nord a sud, per riscoprire i luoghi conosciuti e quelli più insoliti per raccontare l’estate del Paese più bello del mondo dopo l’emergenza. È questo lo scopo del live tour “Italia on the road” organizzato da Lonely Planet con il patrocinio di Enit, Agenzia nazionale italiana turismo, insieme a influencer e video-maker. Si parte oggi, 29 giugno, da Skyway Monte Bianco, in Valle d’Aosta, il punto più alto d’Italia, per arrivare, dopo tre settimane di viaggio e aver percorso 7 regioni, a Matera, in Basilicata, capitale europea della cultura 2019.
Pochi Paesi possono competere con l’Italia quanto ad attrattive. Le città d’arte vantano innumerevoli monumenti e capolavori di fama internazionale, i piatti della tradizione gastronomica sono imitati in tutto il mondo e il territorio è un maestoso mosaico di vette innevate, promontori a picco sul mare, laghi incantevoli e valli remote.
A ispirare questo progetto – spiega Enit – “è la nuova edizione della guida “Italia on the road”, da pochi giorni in libreria e vero e proprio simbolo di questa stagione”. Il live tour “ne arricchisce le proposte e porta alla scoperta di altri emozionanti itinerari da percorrere in auto, in moto, a piedi e in bicicletta. È evidente che acquista valore la dimensione dello spazio. L'Italia risponde in pieno a queste condizioni rinnovate. È il momento dei cammini, della riscoperta di percorsi naturalistici e all'aperto che richiedono piccoli gruppi. Inoltre sarà il momento delle esperienze più esclusive da rendere accessibili a tutti con le accortezze del caso. Di godersi, nel rispetto delle misure di sicurezza, al meglio l'esperienza nel Bel Paese perché proprio grazie ai rinnovati ritmi slow e sostenibili è possibile cogliere tutta l'autenticità dell'arte del buon vivere all'italiana. Il lifestyle italiano tornerà più forte di prima. L'Italia non spaventa ed è nei desideri di italiani e stranieri”.
Da oggi al 24 luglio sono 7 le regioni coperte dall’itinerario lungo tutta la Penisola: dopo la tappa in Valle d’Aosta, ci saranno quelle nelle Langhe, Roero e Monferrato in Piemonte (Alba - Roero – Monferrato), in Emilia Romagna, a Ferrara (i Lidi ferraresi) Ravenna e Rimini; nelle Marche, a Urbino (Le grotte di Frasassi) e sui Monti Sibillini; in Toscana, in Versilia, Isola d’Elba e Maremma; in Campania, nel Cilento e a Benevento e, infine, in Basilicata, con le Dolomiti lucane, Matera e Metaponto. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi