ACCORDO AEF – IBERO A PUEBLA: NUOVA COLLABORAZIONE ITALIA - MESSICO

ACCORDO AEF – IBERO A PUEBLA: NUOVA COLLABORAZIONE ITALIA - MESSICO

CITTÀ DEL MESSICO\ aise\ - “Il 14 febbraio, presso la sede dell'Università Iberoamericana di Puebla (Ibero), il rettore, Fernando Fernández Font, e Antonio Vanni, direttore accademico dell'Accademia Europea di Firenze (AEF), si sono riuniti per firmare un accordo di collaborazione, con lo scopo di promuovere e migliorare le attività educative, accademiche e di ricerca di entrambe le istituzioni. L'intesa prevede lo scambio di docenti e ricercatori, di studenti universitari e post-laurea, nonché la reciprocità di informazioni e di risorse accademiche di interesse. Le clausole comprendono, inoltre, lo sviluppo della ricerca collaborativa, l'organizzazione di simposi-conferenze e l'attuazione di programmi di formazione a breve termine all'estero”. A rilanciare la notizia è Massimo Barzizza, che ha tradotto in italiano l’articolo scritto da Germán Báez Monterrubio che ha pubblicato su “Punto d’incontro”.
“Durante la cerimonia, il primo a prendere la parola è stato il rettore dell'Ibero, che si è congratulato per questa alleanza internazionale, sostenendo che contribuirà a rafforzare le azioni svolte dall'istituzione che dirige attraverso la preparazione di individui critici e impegnati.
“Oggi — ha affermato — le lotte e i problemi del mondo hanno disarticolato la società. Questa coalizione valorizzerà lo spirito umanitario, per il quale abbiamo lavorato incessantemente nell'ambito della formazione dei giovani”.
Fernández Font ha inoltre riconosciuto il grande lavoro svolto dall'AEF, rafforzando il carattere umanistico e artistico della sua comunità universitaria. “Vogliamo trasmetterlo anche ai nostri giovani — ha aggiunto — e non esiste un'eredità migliore di quella ispirata da un'istituzione situata nella culla del Rinascimento e delle arti”.
In risposta, Vanni non ha nascosto la gioia che ha provato durante la visita al campus universitario e ha sottolineato che è stato un piacere percepire l'energia degli studenti e la filosofia dell'istituzione, che incoraggia gli alunni ad immergersi nell'appoggio alla società.
“È stato stimolante conoscere e riconoscere i valori che trasmettete ai vostri ragazzi. Pertanto, sebbene l'AEF sia un'università piccola dal punto di vista dello spazio, sarà un piacere darvi il benvenuto e aggiungere i messicani a questa comunità di studenti composta da giovani di oltre 40 nazionalità diverse”, ha dichiarato.
Dal canto suo, Lilia María Vélez Iglesias, direttrice generale accademica dell'Ibero, ha sottolineato che l'università è interessata alle arti, alle danze e allo sviluppo artistico degli studenti, motivo per cui all'interno dell'istituzione si svolgono attività culturali che promuovono una formazione integrale.
“Condividiamo con voi questa tradizione umanista”, ha detto, “basata sulla filosofia gesuita. Siamo certi che esiste un'enorme possibilità per i nostri e i vostri alunni di realizzare progetti grandiosi e vantaggiosi per entrambe le università. L'Ibero Puebla ha un dipartimento di arte, design e architettura con oltre mille studenti”.
Infine, Vélez Iglesias ha sottolineato che uno degli obiettivi dell'Ibero è generare reti di collaborazione internazionale, con la meta di trasformare i giovani universitari in cittadini globali, in grado di comprendere il mondo e scavalcare frontiere.
Hanno assistito alla firma dell'accordo Elisabetta Santanni, direttore marketing dell'AEF, e Marcela López Enríquez, responsabile dello sviluppo dell'AEF in America Latina. Ha partecipato anche Francisco López Ruiz, direttore del Dipartimento di Arte, Design e Architettura (DADA) dell'ateneo messicano. Secondo questi professionisti, il legame tra le due istituzioni è di grande valore, poiché entrambe sono interessate a formare studenti che possano avere un impatto sociale decisivo sui problemi del mondo, usando la cultura come elemento chiave per la trasformazione della realtà.
L'evento è stato reso possibile grazie al supporto dell'Ambasciata d'Italia in Messico, dell'Istituto Italiano di Cultura e del Nucleo Italia della Rete Globale MX che —attraverso la Maestra López Enríquez, che ha coordinato questa iniziativa del settore cooperazione accademica— promuove attivamente l'interazione tra istituzioni di entrambi i Paesi”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi