Corriere canadese/ Trudeau: "Il Canada chiede scusa per l'internamento degli italocanadesi nella seconda guerra mondiale"

OTTAWA\ aise\ - “Il premier Justin Trudeau ha annunciato che il 27 maggio 2021 consegnerà le scuse formali alla Camera dei Comuni per l'internamento degli italocanadesi durante la seconda guerra mondiale. Trudeau ha affidato a Twitter la diffusione della notizia: “Ho incontrato alcune delle famiglie di italocanadesi internati durante la seconda guerra mondiale. Abbiamo parlato di questo momento oscuro della storia del Canada e di come la comunità italocanadese abbia portato per troppo tempo il peso di questa ingiusta politica””. A rilanciare la notizia è il “Corriere canadese”, quotidiano diretto a Toronto da Francesco Veronesi.
“"Volevo prima che sapessero che, alla Camera dei Comuni il 27 maggio, farò delle scuse formali per riconoscere questa storica ingiustizia, onorare le famiglie di coloro che sono stati colpiti e assicurarmi che le lezioni che abbiamo imparato non siano mai dimenticate".
"I canadesi di origine italiana - ha aggiunto Trudeau - hanno dato e continuano a dare immensi contributi sociali, economici e culturali al nostro Paese. Non possiamo annullare i nostri fallimenti passati, ma attraverso queste scuse speriamo di contribuire a giungere ad una conclusione nei confronti di coloro che sono stati danneggiati".
Dopo che l'Italia dichiarò guerra al Canada nel 1940, il governo canadese internò centinaia di persone di origini italiane. Inoltre, decine di migliaia di italocanadesi sono stati dichiarati "alieni nemici" e hanno dovuto affrontare sofferenze, difficoltà e discriminazioni. Ma la politica del governo andava contro i valori fondamentali per cui il Canada stava combattendo durante la seconda guerra mondiale. Oggi, dopo oltre ottant'anni, il riconoscimento di quell'errore”. (aise)