DOLOMITI, LUCCHESIA E TRIESTE: “MERAVIGLIE ITALIANE” – DI VITTORIO GIORDANO

DOLOMITI, LUCCHESIA E TRIESTE: “MERAVIGLIE ITALIANE” – di Vittorio Giordano

MONTRÉAL\ aise\ - “Dolomiti, Lucchesia e Trieste sotto i riflettori, per rilanciare il turismo di ritorno, segmento turistico strategico per l’interesse degli oltre sessanta milioni di italo-discendenti nel mondo, alla riscoperta dei propri luoghi di origine. Questo l’obiettivo dell’Unaie, l’Unione Nazionale delle Associazioni degli Immigrati e degli Emigrati (UNAIE), che il 4 ottobre scorso, presso la Casa d’Italia di Montréal, in collaborazione con l'Associazione Bellunesi nel Mondo, l'Associazione Lucchesi nel Mondo, l'Associazione Trentini nel Mondo, l'Associazione Giuliani nel Mondo, l'Ente Friuli nel Mondo, il Comites di Montreal e le Associazioni italiane di Montreal, ha presentato l'evento "Meraviglie Italiane a Montréal - Il Turismo Delle Radici Con L'UNAIE””. A scriverne è Vittorio Giordano su “il Cittadino canadese”, settimanale di Montreal di cui è caporedattore.
“Presente, naturalmente, la presidente dell'organismo: Ilaria Del Bianco. Il primo appuntamento della giornata è andato in scena alle 11.30, con un workshop dedicato alla presentazione dei 3 territori in vetrina: Dolomiti Patrimonio Unesco, Lucchesia terra di Giacomo Puccini e Trieste.
Ad intervenire sono stati Georg Tappeiner, celebre fotografo altoatesino della National Geographic, che ha scattato le foto poi pubblicate dal magazine, in corrispondenza della proclamazione delle Dolomiti patrimonio naturale Unesco nel 2009; Andrea Bonfanti, sindaco di Pescaglia, ed Eugenio Ambrosi, vice presidente dei Giuliani nel Mondo.
Alle 18.30, poi, c’è stato il lancio ufficiale del progetto “Meraviglie italiane”, con l’inaugurazione della mostra "Dolomiti. Il cuore di pietra del mondo", con 25 gigantografie di scatti capaci di restituire a chi osserva "l'arte nell'arte", grazie anche alla particolare sensibilità di Tappeiner, nato e residente nelle Dolomiti, dove ne respira quotidianamente la bellezza.
Immagini panoramiche delle Dolomiti che esaltano, attraverso la luce, il dettaglio e lo sguardo professionale, lo straordinario incanto che ha conquistato e continua a 'stregare' milioni di persone nel mondo. L’esposizione, allestita nella sala ‘Rotonda Museo’, resterà aperta alla Casa d'Italia fino al 15 ottobre.
Presenti, oltre agli esponenti di diverse associazioni italo-montrealesi, anche l’Ambasciatore d’Italia in Canada, Claudio Taffuri; l’Onorevole Francesca La Marca, deputata eletta in Nord e Centro America; il Direttore Generale per gli italiani all’estero, Ministro Luigi Maria Vignali; la Console Generale d’Italia a Montréal, Silvia Costantini, Giuseppe Borsellino, presidente del gruppo Petra; e la presidente del Comites di Montréal, Giovanna Giordano.
Quest’ultima, in particolare, ha coordinato e gli interventi degli ospiti promotori dell’iniziativa: Ilaria del Bianco (Lucchesi nel mondo e presidente dell’UNAIE), Eugenio Ambrosi (Giuliani nel mondo), Armando Maistri (Trentini nel mondo), Luigi Papais (Friulani nel mondo) ed Oscar De Bona (Bellunesi nel mondo). È seguito un cocktail, durante il quale sono stati serviti i prodotti tipici delle Dolomiti, della Lucchesia e di Trieste Friuli Venezia Giulia.
A concludere l’evento, infine, intorno alle 20, è stato il concerto lirico “Da Puccini all’operetta”, a cura del Teatro del Giglio di Lucca. Sul palco si sono esibiti Michelle Buscemi (soprano), Mattia Campetti (baritono), Marco Mustaro (tenore) e Nicola Pardini (pianoforte), che hanno interpretato arie celeberrime, come “Madame Butterfy”, “Tosca”, “La Boheme” e “La Vedova Allegra””. (aise) 

Newsletter
Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli