L’ARTE DI IMPARARE L’ITALIANO ALLA LIWARA CATHOLIC PRIMARY SCHOOL – DI ROSARIA ROSSI

L’ARTE DI IMPARARE L’ITALIANO ALLA LIWARA CATHOLIC PRIMARY SCHOOL – di Rosaria Rossi

PERTH\ aise\ - "Gli studenti della Liwara Catholic Primary School, nel sobborgo di Greenwood a Perth, hanno preso parte a un programma pilota chiamato Italian Art Immersion", come racconta un articolo pubblicato sulla versione on line della rivista La Fiamma – Il Globo.
"Questo programma è stato introdotto a Liwara nel 2017, sebbene l'insegnante di lingue Rosaria Rossi lo abbia istituito per la prima volta nella St Helena Catholic Primary School nel 2013. Quest'anno, continua ad essere offerto ad entrambe le classi del quarto anno, una volta alla settimana, per 50 minuti.
Gli studenti ricevono sempre più istruzioni nella lingua che stanno apprendendo, imparando i vari argomenti attraverso un particolare pezzo di opera d'arte. Qualsiasi elemento artistico correlato, nonché parole o espressioni relative all'argomento, vengono insegnate anche in italiano. I concetti culturali sono costantemente integrati in ogni lezione.
Alcune delle opere d'arte prodotte quest'anno includono la tessitura di uno studio di linee di colori caldi e freddi, inizialmente utilizzato anche per scrivere frasi su sé stessi.
Un'altra attività di successo è stata la produzione di un paesaggio australiano, utilizzando corteccia di carta, foglie e altro materiale naturale trovato nei dintorni della scuola. Gli studenti hanno poi aggiunto colore ad alcuni dei materiali adoperati. Sono state realizzate ciotole utilizzando tessuti, finiture e colla per poi descriverle in italiano.
Il collegamento tra il programma di Italian Art Immersion e l'arte aborigena è in linea con il curriculum del Western Australia e ciò rende questo programma di ulteriore rilevanza.
La comprensione culturale è parte integrante del programma ed include la presentazione di icone come Venezia e il suo Carnevale, con le gondole e le maschere, la torre pendente di Pisa, il Colosseo e molto altro.
A volte, il lavoro è completato dall’ascolto di canzoni come "Ci vuole un fiore" usate allo scopo di creare le opere d'arte. Mentre gli studenti ascoltano il brano, sono in grado di migliorare la loro conoscenza della lingua, la sua pronuncia e la grammatica. Inoltre mettono in pratica il loro apprendimento producendo la propria interpretazione della canzone.
Poiché riconoscono uno scopo nell'apprendimento della lingua, il coinvolgimento degli studenti è maggiore. Ed aumenta anche il loro senso di realizzazione e l'orgoglio di quanto realizzato". (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi