SBS Italian/ NSW: piano per far ritornare gli studenti internazionali nonostante la chiusura delle frontiere

SYDNEY\ aise\ - “Il NSW sta lavorando a un piano per far ritornare gli studenti internazionali nei suoi campus universitari quest'anno, nonostante la resistenza del governo federale”. È quanto spiega Chiara Pazzano in un articolo pubblicato oggi sul portale di SBS Italian, lo Special Broadcasting Service che diffonde notizie in lingua italiana in tutta l’Australia.
“Un piano del governo del New South Wales per far tornare gli studenti internazionali nei campus universitari è attualmente sotto esame da parte del governo federale. Secondo il piano presentato al dipartimento del Premier e del Cabinet del NSW, gli studenti stranieri verrebbero messi in quarantena a Sydney utilizzando degli alloggi appositamente costruiti.
La notizia arriva nonostante il primo ministro Scott Morrison e il tesoriere Josh Frydenberg abbiano confermato che i confini rimarranno chiusi nel breve e medio termine, mentre il governo continua ad essere criticato per il numero di australiani bloccati all'estero.
Morrison ha dichiarato che il Commonwealth è al corrente dell'ambiziosa proposta. “Devo sottolineare che sono ancora molto lontani dalla realizzazione di questo piano“, ha dichiarato Morrison giovedì in un'intervista sulla radio 2GB di Sydney. “[Questo piano] è qualcosa che stiamo incoraggiando, ma deve essere implementato in tutta sicurezza e dobbiamo essere in grado di farlo in un modo che non metta a repentaglio il grande successo che abbiamo avuto finora [nel contenere il coronavirus]“.
Il ministro del Tesoro del NSW Dominic Perrottet spera che gli studenti internazionali tornino nelle università entro l'inizio del secondo semestre. “Si tratta di trovare un modo per fare ritornare gli studenti, ma non a scapito della quota settimanale di cittadini australiani che ritornano nel NSW“, ha dichiarato Perrottet a The Australian. “Se non affrontiamo questo problema, credo che avremo un settore in ginocchio e che gli studenti internazionali cominceranno a guardare altrove [in termini di destinazioni dove andare a studiare]”.
Gli studenti internazionali portano 14 miliardi di dollari all'anno all'economia del NSW.
Nel frattempo, lo Stato sta procedendo con la distribuzione del vaccino contro il COVID-19. Oltre 800mila dosi sono state somministrate finora. Un centro di vaccinazione di massa che è stato aperto lunedì al Sydney Olympic Park è in grado di somministrare 30.000 dosi a settimana.
La premier del NSW Gladys Berejiklian ha sottolineato che “vorrebbe vedere lo Stato lavorare il più velocemente possibile per vaccinare tutta la nostra popolazione“”. (aise)