“AMBASCIATA PORTE APERTE”: LA MOSTRA NELLA SEDE DIPLOMATICA ITALIANA A BRASILIA DIVENTA VIRTUALE

“AMBASCIATA PORTE APERTE”: LA MOSTRA NELLA SEDE DIPLOMATICA ITALIANA A BRASILIA DIVENTA VIRTUALE

BRASILIA\ aise\ - Ambasciata Porte Aperte”. L’iniziativa dell’Ambasciata d’Italia a Brasilia per mostrare il prestigio architettonico realizzato dall’ingegner Pier Luigi Nervi, cui edificio è considerato uno dei più belli della capitale del Brasile, si trasforma dal tradizionale ciclo di visite guidate in un percorso di storia, curiosità e immagini sul web, a un’iniziativa virtuale per far fronte alle gravi ripercussioni che la pandemia sta avendo in Brasile.
Dal 2017 il mese di giugno rappresenta un appuntamento fisso attesissimo dagli abitanti di Brasilia: in occasione del mese della Festa della Repubblica, l’Ambasciata d’Italia è solita aprire le sue porte, accompagnando i visitatori alla scoperta delle peculiarità architettoniche ed artistiche dell’edificio progettato da Nervi.
Struttura imponente, di notevole pregio architettonico e valore artistico, la sede - qui ampiamente considerata come uno degli edifici più belli di Brasilia, al pari dei più famosi monumenti della capitale - è meta abituale di turisti, architetti e ingegneri, oltre che, più in generale, di un pubblico appassionato di arte e cultura italiana. La platea di interessati è sempre molto numerosa, con un numero di prenotazioni tali da rendere spesso necessaria la programmazione di visite straordinarie.
Nelle edizioni passate, più di duemila persone hanno preso parte, gratuitamente, alle visite guidate offerte in portoghese ed italiano, alla scoperta dell’opera architettonica di Nervi, dei saloni della Residenza - ristrutturati recentemente dai noti “designer” italo-brasiliani, i fratelli Humberto e Fernando Campana, insieme a Federlegno Arredo - e delle opere di arte moderna e contemporanea, tra cui le tele che compongono la “Natura Tropicale” del famosissimo pittore brasiliano Candido Portinari.
Il prestigio della Sede è tale che recentemente la Mondadori Electa ha promosso, su impulso dell’Ambasciata, la stampa di una nuova edizione del volume “Pier Luigi Nervi. L’Ambasciata d’Italia a Brasilia”, originariamente realizzato nel 2008 solo in lingua italiana, e riedito con un nuovo formato ed un nuovo apparato fotografico anche in portoghese.
In attesa che le circostanze rendano nuovamente possibile la realizzazione in presenza della quarta edizione dell’iniziativa, l’Ambasciata ha predisposto un percorso tematico online, arricchendo i contenuti delle pagine dedicate alla Sede di nuove sezioni e contributi fotografici: dalle informazioni sulla storia ed il progetto architettonico dell’edificio, alla visita degli interni (una galleria di immagini esclusive), alle misure di sostenibilità energetica messe in atto nell’ambito del progetto “Ambasciata Verde”. Il tutto in italiano e portoghese.
L’Ambasciata ha voluto aprire ancora una volta, seppur virtualmente, le porte di un edificio concepito e costruito in un clima di grandi aspettative, risultato di circostanze peculiari che lo rendono unico per significato e storia, e che contribuisce con orgoglio al ricco patrimonio architettonico della capitale del Brasile, che compie quest’anno sessanta anni. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi