FESTA DELLA REPUBBLICA: LA CELEBRAZIONE A CIPRO

FESTA DELLA REPUBBLICA: LA CELEBRAZIONE A CIPRO

NICOSIA\ aise\ - “La Festa della Repubblica Italiana è l'occasione per ribadire l'eccellente livello delle relazioni bilaterali tra Cipro e Italia, che risalgono nella storia. Lavoriamo insieme per affrontare sfide comuni e raggiungere obiettivi condivisi, come la pace e la sicurezza”. Lo ha detto il Ministro degli Affari Esteri Nikos Christodoulides, intervenendo in rappresentanza del governo cipriota al ricevimento offerto presso la Residenza dell’Ambasciatore d’Italia a Nicosia lo scorso 3 giugno in occasione della Festa della Repubblica.
Esprimendo apprezzamento per il rafforzamento dei rapporti economici tra i due Paesi, il Ministro Christodoulides ha poi sottolineato come “l'Italia sia un partner strategico nel nostro programma di idrocarburi che è della massima importanza, non solo nelle nostre relazioni bilaterali, ma anche per la sicurezza energetica del Mediterraneo orientale e dell'Unione europea”.
L’Ambasciatore d’Italia a Cipro Andrea Cavallari, nel dare il benvenuto al Ministro Christodoulides, al Presidente del Parlamento Syllouris e ai numerosi ospiti presenti, ha sottolineato l’importanza dei rapporti politici ed economici che esistono tra i due Paesi, evocando anche le numerose attività di cooperazione avviate in diversi settori.
Riguardo alla presente situazione nel Mediterraneo orientale, Cavallari – riporta l’Ambasciata – ha ribadito il pieno appoggio e la solidarietà dell’Italia alla Repubblica di Cipro per quanto riguarda lo sfruttamento delle risorse energetiche nella sua zona economica esclusiva. La presenza di riserve di idrocarburi – ha continuato - deve essere vista come un'opportunità importante e dovrebbe rappresentare l'occasione per una maggiore cooperazione tra tutti i Paesi della regione.
L’evento ha visto la partecipazione di oltre 550 invitati, tra rappresentanti delle massime cariche dello Stato, del Parlamento, autorità religiose, membri del corpo diplomatico, rappresentanti dei vari Ministeri ed istituzioni nazionali, esponenti dell’economia, della politica, della cultura e della società civile cipriota ed un ampio numero di connazionali. Alla realizzazione del ricevimento a Nicosia hanno contribuito numerose aziende italiane e cipriote all’insegna della promozione del Sistema Italia all’estero e della collaborazione tra le due economie.
Nel corso di una cerimonia che ha avuto luogo in Residenza poco prima del ricevimento, l'Ambasciatore Cavallari ha conferito a due cittadini italiani, il Signor Sordini e il Professor Mondini, Presidente del Comitato di Cipro della Società Dante Alighieri, il titolo dell’"Ordine della Stella d'Italia". Lo stesso onore è stato conferito anche a due eminenti ciprioti, la Sovraintendente per le Antichità, Solomidou-Ieronymidou e l'ex Rettore dell'Università di Cipro, Professor Constantinos Christofides, per il loro inestimabile lavoro nell'espansione delle relazioni bilaterali tra i due Paesi nel campo della cultura.
Il 2 giugno, giorno della Festa della Repubblica, il Municipio di Nicosia, situato nel cuore della città famosa per le sue fortificazioni veneziane, è stato illuminato con i colori della bandiera italiana. Un segnale di particolare amicizia voluto dal Sindaco della capitale, Constantinos Yiorkadjis. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi