Finanziamenti europei per ricerca: la Ministra Messa all’incontro promosso dalle Ambasciate di Berlino e Parigi

ROMA\ aise\ - Criticità e potenzialità dei finanziamenti europei per la ricerca di eccellenza: è il tema di un incontro online organizzato oggi, Giornata della ricerca Italiana nel mondo, dalle Ambasciate d’Italia a Parigi e Berlino. Un’iniziativa voluta per promuovere, valorizzare e contestualizzare il potenziale degli scienziati Italiani che lavorano in Francia e Germania che sono, o sono stati, assegnatari di un finanziamento dello European Research Council (ECR).
All’incontro di oggi - che si è aperto con un video di saluto del Ministro degli Affari Esteri Luigi Di Maio - hanno partecipato la Ministra della Ricerca e Università, Cristina Messa, ed esponenti della ricerca di eccellenza italiana all’estero. Fra gli intervenuti anche l’Ambasciatrice d’Italia in Francia, Teresa Castaldo; Luca Biferale (Università Tor Vergata di Roma), Addetto Scientifico Ambasciata d’Italia/IIC Parigi; Vincenzo Fiorentini (Università di Cagliari), Addetto Scientifico Ambasciata d’Italia Berlino.
Nel dibattito, che si è tenuto su Facebook, è stato preso come spunto il ‘caso Italia’ per i finanziamenti dell’ERC: paese outlier per quanto riguarda il numero dei progetti presentati (alto), la percentuale di successo (bassa), il numero di scienziati che risiedono all’estero (alto) e la bassa attrattività per i vincitori stranieri, per una discussione approfondita tra i diretti interessati.
Fra gli argomenti di discussione che si sono trattati nell’incontro, le prospettive di sviluppo dei programmi bilaterali Italia-Francia e Italia-Germania; i programmi specifici per trasmettere i progressi dei ricercatori italiani all’estero al sistema ricerca italiano; la sburocratizzazione dell’accesso alla carriera di ricerca e della gestione dei fondi; le politiche per migliorare la rappresentanza nelle organizzazioni/panel multilaterali e internazionali. (aise)