IL CONSOLE BORTOT (PORTO ALEGRE) ALLA INAUGURAZIONE DEL “MONUMENTO ALL’ITALIA” APPENA RESTAURATO

IL CONSOLE BORTOT (PORTO ALEGRE) ALLA INAUGURAZIONE DEL “MONUMENTO ALL’ITALIA” APPENA RESTAURATO

PORTO ALEGRE\ aise\ - Il Sindaco di Caxias do Sul, città nello Stato brasiliano di Rio Grande do Sul, in Brasile, Daniel Guerra, ha celebrato nei giorni scorsi, alla presenza del Console Generale d’Italia a Porto Alegre, Roberto Bortot, in piazza João Pessoa, l'inaugurazione del restaurato “Monumento all’Italia”, la scultura dedicata al Bel Paese raffigurante uno "stivale" ristrutturata di recente dall'artista André Gnatta, sotto il coordinamento dal Segretariato Comunale della Cultura. All'atto ufficiale, oltre a diversi segretari municipali, ha partecipato anche il coro São Brás, che ha eseguito diverse canzoni italiane.
Bortot ha elogiato il lavoro svolto e la bellezza dell'opera, affermando che il “monumento rappresenta l'unione dei due paesi: Brasile e Italia. È un grande onore essere presente alla consegna e non potevo mancare”.
Originariamente scolpito da una singola pietra di basalto, lo "stivale" è stato colpito da un'auto nel 2017. L'impatto ha comportato l'interruzione del lavoro, quindi è stato necessario un restauro. Il pezzo, ritagliato da un unico blocco di basalto, riceveva un telaio di ferro a forma di L spesso tre pollici, inserito nella parte interna del pezzo, unendo le due parti fissate con uno speciale saldatore.
Il rapporto tra Brasile e Italia è stato anche elogiato dal Sindaco di Caxias do Sul, Daniel Guerra, che ha sottolineato l'importanza degli immigrati per lo sviluppo della città. “Questo è un pomeriggio molto speciale, perché stiamo consegnando alla comunità un pezzo che ritrae l'effettivo legame tra queste due nazioni: Brasile e Italia. Caxias sa come guardare la sua storia e la consegna dello stivale dimostra questo senso di rispetto che abbiamo per la nostra carriera. Oggi, coloro che hanno contribuito a costruire la storia di questo monumento non sono più qui, ma hanno lasciato un'eredità che ci rende orgogliosi", ha detto.
Il tradizionale "stivale", scolpito in basalto dal maestro aiuola José Zambon, fu inaugurato durante la visita del presidente italiano Giovanni Gronchi a Caxias do Sul il 13 settembre 1958. Gronchi visitò la città con l'allora presidente Juscelino Kubitschek.
La targa ufficiale del monumento recita: "Giovanni Gronchi, presidente d'Italia, era qui oggi, visitando la nuova patria degli artigiani che hanno trasformato il Campo dos Bugres nella moderna Caxias do Sul. Omaggio del comune - 13/09/1958". La targa di bronzo è stata rimossa dal monumento nell'agosto 2018 da DIPPAHC per prevenire possibili furti e ora è stata trasferita nel nuovo monumento. Per fissare la piastra, è stato utilizzato un saldatore chimico, il che rende impossibile sostituirlo. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi