“L’italiano: una lingua giovane dal passato antico” al Théatre des Variétés di Montecarlo

MONTECARLO\ aise\ - L’Ambasciata d’Italia a Montecarlo in collaborazione con la Dante Alighieri Monaco aprirà mercoledì 19 ottobre le celebrazioni della XXII Settimana della Lingua Italiana nel Mondo con la conferenza “L’italiano: una lingua giovane dal passato antico” di due eminenti linguisti, i professori Giuseppe Patota e Valeria Della Valle, alle ore 19 al Théatre des Variétés di Monaco.
L’italiano è un insieme linguistico vario e complesso, in cui parole e modi di dire dalla storia secolare o addirittura millenaria convivono con voci ed espressioni modernissime. Anche ciò che sembra l’ultimo grido in fatto di lingua generalmente è il frutto e il segno dell’incrocio e dello scambio fra antico e moderno, passato e presente, tradizione e innovazione. Un’opinione molto diffusa attribuisce ai giovani la responsabilità di avere stravolto l’italiano con alcune abitudini bizzarre: l’uso della k al posto del ch, l’uso del segno x per indicare la preposizione per, il ricorso continuo alle abbreviazioni e così via.
La verità è che queste abitudini esistono da che l’italiano è italiano: Valeria Della Valle e Giuseppe Patota, sorretti dalle letture di Pietro Conversano, s’impegneranno a dimostrare, facendo ricorso anche ad interventi comparativi molto divertenti, che il nobile passato dell’italiano continua a vivere nel suo presente, vale a dire nell’italiano parlato, scritto, trasmesso e digitato di questo
frenetico millennio.
L’ingresso alla conferenza sarà libero fino a esaurimento posti; sia consiglia dunque la prenotazione inviando una email all’indirizzo info.dantemc@gmail.com o telefonando ai numeri +33 6 40 62 29 53 oppure +377 97 70 89 47 entro il 15 ottobre. (aise)