Missione a Calgary del Console generale a Vancouver Messineo

VANCOUVER\ aise\ - Il Console Generale a Vancouver, Fabio Messineo, si è recato a Calgary per incontrare la maggiore comunità italiana in Alberta, celebrare il 70 anniversario del Centro Culturale Italiano di quella città e presentare il neo nominato corrispondente consolare, l’avvocato Andrea Riccio.
Nell’occasione – riporta il Consolato – Messineo ha anche visitato il centro di pronto intervento internazionale della ONG canadese “Samaritan’s Purse”, che nel marzo 2020 fu tra le primissime organizzazioni ad intervenire in Italia nel momento più critico dell’emergenza COVID, quando il virus si era diffuso inaspettatamente in pochi giorni nel nostro Paese e soprattutto in Lombardia. Una squadra composta da 75 medici, operatori sanitari e tecnici ha montato un ospedale da campo totalmente autonomo con 68 posti letto tra terapia intensiva e pre-intensiva, nei pressi dell’ospedale di Cremona, curando centinaia di persone che in quelle terribili settimane non trovavano posto nel nosocomio cittadino.
L’Ambasciata d’Italia ad Ottawa ed il Consolato Generale in Vancouver hanno agevolato l’arrivo del contingente e delle 20 tonnellate di equipaggiamento medico in un periodo in cui era ormai difficile ogni collegamento con l’Italia e si sono tenuti costantemente in contatto con la Samaritan’s Purse durante tutta la durata della loro missione, con l’auspicio di poter incontrare e ringraziare personalmente i volontari al loro rientro in Canada.
“Oggi ho adempiuto alla promessa fatta nell’emergenza – ha dichiarato il Console Messineo – e ho consegnato a Ian Stokes, direttore del centro della ONG canadese, una targa in segno di riconoscenza e a perpetuo ricordo di questa generosa missione di solidarietà, segno tangibile dell’amicizia che unisce Italia e Canada”. (aise)