Mosca: l’ambasciatore Terracciano alla sessione plenaria del comitato imprenditoriale italo-russo

MOSCA\ aise\ - L’ambasciatore d’Italia a Mosca, Pasquale Terracciano, ha preso parte l’11 maggio alla sessione plenaria del Comitato imprenditoriale italo-russo, riunitosi per la prima volta dopo la revisione della sua composizione concordata dal ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, e dal ministro dell’Industria e del Commercio, Denis Manturov, in occasione del loro incontro a Mosca lo scorso ottobre, con l’obiettivo di accentuare al suo interno il ruolo delle imprese.
Il Comitato imprenditoriale italo-russo è presieduto da Marco Tronchetti Provera, amministratore delegato di Pirelli, per la parte italiana, e da Dmitry Konov, presidente del management board di Sibur holding, per la parte russa, e vi partecipano le principali aziende dei due paesi.
L’ambasciatore Terracciano, nel suo intervento di apertura, ha sottolineato l’importanza del ruolo attribuito al Comitato, che ha il compito di portare all’attenzione delle istituzioni le istanze provenienti dal mondo degli affari per favorire la crescita delle relazioni commerciali bilaterali e degli investimenti, tanto nei settori tradizionali di già eccellente collaborazione come la meccanica, l’agroalimentare e il farmaceutico, quanto nei nuovi settori delle nanotecnologie, delle biotecnologie, delle tecnologie dell’informazione e delle energie rinnovabili.
Quanto ai prossimi appuntamenti di rilievo per lo sviluppo dei rapporti economici bilaterali, l’ambasciatore ha ricordato quale straordinaria vetrina per le aziende italiane ad alto contenuto tecnologico sarà la fiera russa dell’innovazione industriale “INNOPROM”, in programma a Ekaterinburg dal 6 al 9 luglio prossimi, che vedrà l’Italia Paese ospite d’onore. (aise)