Nuove restrizioni a HCMC: il Consolato riceve solo su appuntamento e per urgenze

HCMC\ aise\ - Il Consolato Generale d’Italia a Ho Chi Minh City opera con personale ridotto in presenza nel rispetto delle nuove disposizioni imposte dalle autorità locali per arginare il diffondersi del Covid e, compatibilmente con i limiti posti alla mobilità in HCMC, riceve solo su appuntamento per casi urgenti, da ottenere scrivendo a hochiminh.consolato@esteri.it. È quanto riferisce il Consolato stesso, dopo le nuove disposizioni introdotte a Ho Chi Minh City e nelle province del Vietnam meridionale di Can Tho, Binh Duong, Binh Phuoc. Tay Ninh, Ba Ria - Vung Tau, Tien Giang, Long An, Vinh Long, Dong Thap, Ben Tre, Hau Giang, An Giang, Bac Lieu, Soc Trang, Tra Vinh, Ca Mau, Kien Giang, Phu Yen, Khanh Hoa e Dong Nai.
A partire dal 5 settembre, le autorità di Da Nang hanno implementato un sistema di restrizione COVID-19 a più livelli basato sul livello di rischio in ciascuna area. Le zone classificate con il colore rosso saranno chiuse per almeno 14 giorni e i residenti saranno testati regolarmente.
Ho Chi Minh City continua ad applicare rigide misure di distanziamento sociale almeno fino alla fine di settembre 2021 (ordine di “stay at home” e coprifuoco dalle 18.00 alle 6.00). E' previsto un allentamento delle restrizioni solo in alcuni distretti (tra i quali Can Gio, Cu Chi, Distretto 7). Dal 9 settembre le autorità di Ho Chi Minh City hanno permesso la riapertura dei servizi di take-away e food delivery dei ristoranti (solo attraverso i servizi di consegna online) dalle 6.00 alle 18.00 all’interno dei singoli distretti. (aise)