Santo Domingo: l’Ambasciata sul rilascio del passaporto a minori affidati temporaneamente a familiari/conoscenti

SANTO DOMINGO\ aise\ - Per ottenere il rilancio del passaporto di minori italiani affidati temporaneamente a familiari/conoscenti in Repubblica Dominicana occorre anche copia dell’atto di affido o proprio la sentenza. È quanto ricorda l’Ambasciata italiana a Santo Domingo che in questi gironi ha pubblicato una nota in proposito, in cui cita la Legge n. 184/1983 "Diritto del minore ad una famiglia".
La norma, spiega l’Ambasciata, stabilisce che per richiedere il rilascio del passaporto italiano in favore di minori cittadini italiani affidati temporaneamente a familiari o conoscenti in Repubblica Dominicana è necessario presentare, oltre alla documentazione normalmente prevista, anche la prova dell’affido.
E dunque, se l’affido è inferiore ai 24 mesi, occorre esibire la dichiarazione di affido temporaneo del minore ad un familiare o conoscente compilata e firmata da entrambi i genitori allegando copia dei documenti identificativi dove si evince la firma dei genitori (se uno dei genitori è extracomunitario la firma deve essere autenticata).
Se, invece, l’affido supera i 24 mesi, occorre la sentenza del giudice tutelare del luogo di abituale residenza del minore.
La durata dell'affidamento, precisano da Santo Domingo, “può essere controllata da questa Ambasciata tramite verifiche con le autorità dominicane”. (aise)