Sofia: l'Ambasciatrice Zarra incontra il Ministro Karadjov

SOFIA\ aise\ - Ambasciatrice italiana a Sofia, Giuseppina Zarra ha incontrato ieri il nuovo Ministro per lo Sviluppo Regionale Grozdan Karadjov. Al centro del colloquio le eccellenti relazioni bilaterali tra Italia e Bulgaria e le prospettive di una maggiore presenza delle imprese italiane in Bulgaria, con particolare riferimento ai progetti infrastrutturali prioritari al centro del programma del nuovo Governo.
"Una delle mie priorità principali è il miglioramento delle infrastrutture stradali nel paese", ha affermato Karadzhov. "L'Italia è un partner importante della Bulgaria nell'UE e un alleato nella NATO e lo stato delle nostre relazioni bilaterali è eccellente", ha aggiunto il Ministro sottolineando anche il ruolo di “investitore chiave” dell’Italia nell'economia bulgara. Tra i suoi obiettivi, ha aggiunto, l’approfondimento dei partenariati in materia di politica regionale, costruzione, infrastrutture stradali, ristrutturazione di edifici e cooperazione transfrontaliera.
Durante l'incontro, il Ministro ha informato l'Ambasciatrice Zarra sulle priorità specifiche nel campo delle infrastrutture stradali: la costruzione di tre tunnel sotto i Monti Balcani - "Shipka", "Petrohan"
e "Mar Nero" (lungo l'omonima futura autostrada) – e di quattro nuovi ponti sul Danubio - vicino a Ruse, Silistra, Oryahovo e Nikopol sul lato bulgaro.
"Stiamo cercando un'opportunità per uscire dal complicato caso con la costruzione dell'autostrada Hemus", ha aggiunto Karadzhov, confermando la grande importanza attribuita dalla Bulgaria alla costruzione del corridoio di trasporto paneuropeo n. 8, cioè il collegamento più breve tra l'Adriatico e il Mar Nero.
L’ambasciatrice Zarra, dal canto suo, ha confermato che il suo “primo obiettivo è migliorare la cooperazione tra Bulgaria e Italia in settori strategici come trasporti, infrastrutture, digitalizzazione ed energia".
La diplomatica ha quindi sottolineato l’interesse che il business italiano sta mostrando per i siti infrastrutturali del Paese, compresi i progetti stradali e ferroviari, la cui attuazione è importante per lo sviluppo delle relazioni commerciali ed economiche tra Bulgaria e Italia. Zarra, in particolare, ha evidenziato l'esperienza delle imprese italiane nella costruzione di gallerie, nel campo della politica abitativa e dell'efficienza energetica, che sarebbe utile per i partner bulgari. (aise)