A MESSINA LA XIII EDIZIONE DI “UN MARE DA VIVERE SENZA BARRIERE”

A MESSINA LA XIII EDIZIONE DI “UN MARE DA VIVERE SENZA BARRIERE”

MESSINA\ aise\ - A Messina la XIII edizione di "Un Mare da Vivere… senza Barriere" dedicato al Parkinson malattia, che non risparmia neanche i più giovani, l'evento organizzato dall'Associazione L'Aquilone Onlus, vedrà due giornate di intenso lavoro.
Domani, 18 luglio, alle 10.00 presso il Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, si svolgerà il seminario dedicato alla malattia del Parkinson Giovanile, dal titolo "Obiettivo Stretto… motivazione Grande - Parkinson e lo Sport". Relatori i neurologi Francesca Morgante, ricercatrice messinese presso la St George's University di Londra, e Giovanni Albani, dell'Istituto Auxologico Italiano di Verbano - Cusio - Ossola.
A seguire interverranno Matteo Allone, direttore del Centro Diurno Camelot, e il presidente dell'Associazione l'Aquilone, Rosario Lo Faro. Moderatore del seminario il giornalista Domenico Interdonato.
Giovedì mattina appuntamento alle ore 7.30 sulla spiaggia di Torre Faro, per la III Traversata Solidale “Tancrede Swim Challenge... la sfida di un giorno la sfida per la vita”, alla quale parteciperanno 17 atleti provenienti da Arona, che supporteranno la nuotatrice Cecilia Ferrari affetta da Parkinson, assieme ad altri due atleti provenienti da Boston USA, in rappresentanza del mecenate statunitense Stephen Roy e di suo figlio Tancrede, che hanno attraversato lo Stretto nel 2016.
La famiglia Roy donerà dopo la traversata all'Associazione L'Aquilone Onlus 10.000 dollari, fondi destinati alle tante attività solidali rivolte ai disabili.
A Messina sono già arrivati quasi tutti i nuotatori, assieme ad una troupe televisiva composta da tre studentesse tedesche provenienti dalla "University of Television and Film" di Monaco di Baviera, che riprenderanno la nuotatrice Ferrari, durante il suo soggiorno, il seminario e la traversata tedesca. Le riprese con la Ferrari sono iniziate a Marzo del 2018 e si concluderanno con la traversata dello Stretto.
Il progetto “Un mare da Vivere…senza Barriere” ideato dall’Associazione L’aquilone Onlus del presidente Lo Faro, utilizza da oltre due lustri il mare e la navigazione come mezzo efficace per la riabilitazione e la formazione, oltre che per il potenziamento del carattere, specialmente, in presenza di soggetti affetti da disturbi psichiatrici.
L’iniziativa, cresciuta negli anni, si avvarrà della fattiva partecipazione della “Lega Navale Italiana”, Sezione di Messina, che, oltre a mettere a disposizione i locali della sede di Grotte, darà un apporto sostanziale, con l’ausilio di esperti nel settore della marineria.
L'evento è patrocinato da Comune di Messina, Fondazione Limpe per il Parkinson Onlus, Accademia Limpe - DISMOV, CittadinanzAttiva di Messina, Movimento Cristiano Lavoratori, Azienda Sanitaria Provinciale di Messina, l'Anffas di Messina, "Anch'io Sindrome di Down" di Messina, CTA Kennedy di Messina e il Circolo Ricreativo Pace. Sostengono l’iniziativa la Farmacia Boccetta di Viviana Verso e la Confesercenti di Messina. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi