LO STATO DELLA RETE

LO STATO DELLA RETE

ROMA – focus/ aise - A causa del perdurare della situazione di emergenza per la diffusione della pandemia Covid-19 e del quadro epidemiologico nell'area di Delhi, in India, il ricevimento del pubblico presso la Cancelleria Consolare dell’Ambasciata d’Italia a New Delhi continua a essere limitato a casi di servizi urgenti e motivati o essenziali quali il rilascio di passaporti e documenti di viaggio (Emergency Travel Document – ETD).
È quanto comunica la stessa Ambasciata ai connazionali, specificando che, in casi di estrema urgenza, verranno assicurati anche alcuni servizi di trascrizione di atti di stato civile (nascita-matrimonio-morte).
Il resto dei servizi consolari – ovvero trascrizione di atti di stato civile, richiesta di rilascio di nulla osta al matrimonio (No Objection Certificate for Marriage), attestazioni di traduzioni e ogni altro servizio consolare che non richieda la presenza fisica dell’utente in Consolato - potrà essere assicurato per posta ordinaria.
Tale regime rimarrà in vigore fino al termine dell’attuale emergenza epidemiologica. L’Ambasciata d’Italia fornirà agli utenti costanti aggiornamenti sul funzionamento dell’ufficio consolare.
Segnalazioni di casi urgenti e richieste di servizi essenziali potranno essere rivolte all’indirizzo email consolare.newdelhi@esteri.it.
Nuove procedure per l'ingresso in Giappone dei connazionali residenti che abbiano lasciato il Paese prima del 2 aprile 2020. A comunicarlo è l’Ambasciata d’Italia a Tokyo in seguito all’introduzione da parte delle autorità locali di alcune modifiche alle regole che disciplinano gli ingressi e re-ingressi in Giappone.
A partire dal 5 agosto, dunque, tutti coloro che siano residenti in Giappone, titolari di "Residence Card", e che abbiano lasciato il paese prima del 2 aprile scorso possono farvi rientro. La nuova procedura prevede che essi ottengano una “Re-entry Confirmation Letter” da parte dell’Ambasciata o Consolato giapponese di riferimento e che dimostrino, con un certificato, il risultato di un test PCR, effettuato entro 72 ore dalla partenza del volo, che attesti la non positività al COVID-19.
Per maggiori dettagli l’Ambasciata rimanda al sito del Ministero degli Affari Esteri del Giappone (in lingua inglese).
I connazionali interessati potranno prendere contatto con le Rappresentanze diplomatiche e consolari giapponesi di riferimento per richiedere la “Re-entry Confirmation letter”. Questi i contatti degli uffici diplomatico-consolari giapponesi in Italia: Ambasciata del Giappone a Roma, Ufficio consolare consolare@ro.mofa.go.jp e Consolato Generale del Giappone a Milano, Ufficio consolare info@ml.mofa.g.jp.
L’Ambasciata d’Italia a Tokyo resta a completa disposizione e assicura che, nell’interlocuzione con le autorità giapponesi, fornirà tutta la dovuta assistenza ai connazionali che potrebbero rientrare nelle “speciali/straordinarie circostanze” (ragioni umanitarie o esigenze giudiziarie) previste dall’ordinamento locale e per le quali è possibile chiedere l'autorizzazione a entrare/rientrare in Giappone in aggiunta alle misure di cui sopra. In questi casi l’Ambasciata invita i connazionali a indirizzare un’e-mail con ogni utile dettaglio all’indirizzo consular.tokyo@esteri.it.
Cambiano anche a Dubai, a causa del diffondersi del coronavirus, le modalità di erogazione dei servizi consolari.
Come già comunicato nel mese di maggio in seguito all'introduzione del Decreto Rilancio ed in linea con quanto stabilito dalla normativa italiana per gli uffici pubblici e dalla normativa locale, il Consolato Generale opera alternando la modalità di smartworking con il lavoro in ufficio. Ferme restando dunque le misure di distanziamento sociale e l'utilizzo dei dispositivi di protezione individuali al fine di favorire il contenimento della diffusione del Covid-19, ripristinerà gradualmente i servizi consolari resi in presenza.
Attualmente l'accesso alla Sede del Consolato Generale avviene esclusivamente su appuntamento e solo per i servizi che non possono essere erogati online. Solo l'interessato può accedere ai locali del Consolato e solo se opportunamente dotato di Dispositivi Individuali di Protezione, ovvero mascherina e guanti.
Restano erogabili solo tramite il sistema Prenota On Line servizi quali la richiesta di informazioni su passaporti e patenti di guida, il rilascio di certificati, la legalizzazione di documenti e la certificazione di copia conforme. Per informazioni su servizi notarili e pubblicazioni di matrimonio, come pure per le richieste di cittadinanza per matrimonio di può inviare una email a vcons.dubai@esteri.it. Per ulteriori chiarimenti è possibile inviare una e-mail all'indirizzo consular.dubai@esteri.it.
Gli appuntamenti verranno fissati sulla base dei criteri di oggettiva urgenza e non rinviabilità.
Prima di contattare gli Uffici il Consolato invita ad un'attenta lettura del proprio sito internet e dei propri profili social (facebook, twitter e instagram) dove sono disponibili tutte le informazioni comunemente necessarie e dove saranno pubblicati tutti gli aggiornamenti sulla situazione corrente.
Per situazioni di comprovata urgenza il Consolato è raggiungibile tutti i giorni, 24 ore su 24, al numero +971506563375.
Come riferisce il Consolato Generale d’Italia a Miami, il 29 luglio il Superintendent delle Scuole Pubbliche di Miami Dade County, Alberto Carvalho, ha delineato il piano di riapertura per l’anno scolastico 2020-21.
L’inizio è previsto per il 24 agosto con una prima settimana di orientamento. Il primo giorno di scuola effettivo sarà il 31 agosto. L’anno scolastico inizierà con il cosiddetto “Stage 1” che prevede la formazione online attraverso My School Online.
Il Superintendent ha precisato che l’auspicio è quello di poter partire con lo “Stage 2” dal 5 ottobre. Il 30 settembre il Superintendent annuncerà se le condizioni per tale transizione saranno soddisfatte.
Non è possibile in questo momento fare una previsione per l’inizio dello “Stage 3”, nel quale gli studenti potranno riprendere le lezioni in classe. (focus\ aise) 

Newsletter
Archivi