UNO SGUARDO ALLE ASSOCIAZIONI ITALIANE NEL MONDO

UNO SGUARDO ALLE ASSOCIAZIONI ITALIANE NEL MONDO

ROMA – focus/ aise – Al principio di questa calda estate, diamo uno sguardo a quelle che sono le attività dei nostri connazionale in giro per il mondo, in particolare, quelle attività che nascono in seno alle tante associazioni che rendono meno percepibile la distanza da casa.
“Italy & South Australia Discovering Space Together”. È questo il titolo dell’evento organizzato per il prossimo 25 luglio ad Adelaide da ALTO, un’associazione indipendente nata con lo scopo di connettere le future generazioni di italiani e australiani.
Scopo dell’iniziativa: esplorare le relazioni attuali e le principali opportunità che intercorrono fra l’Italia e l’Australia del Sud riguardo l’industria spaziale. L’Italia ha un ruolo chiave a livello mondiale nel settore spaziale. Nel 2018, l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) ha firmato una lettera di intenti con il governo dell’Australia del Sud per sviluppare collaborazioni scientifiche solide e proficue. Ciò ha portato alla creazione di SITEAL, che ha aperto la sede proprio ad Adelaide. SITEAL SPA è leader nella produzione di satelliti di nuova generazione ed è la prima grande azienda spaziale che produce sistemi spaziali in Australia. Durante l’iniziativa del 25 luglio interverranno gli esperti Nicola Sasanelli, Direttore del SA Space Industry Center, e Mark Ramsey, General Manager di SITAEL Australia. Dopo la presentazione e gli interventi degli esperti, seguirà una sessione di networking.
Torniamo nel continente europeo e spostiamoci a Monaco di Baviera, dove Rinascita e.V. organizza una serie di workshop gratuiti dedicati alle professioni degli italiani nella città tedesca.
“L'idea”, spiega l'associazione culturale di Monaco, “è di far conoscere alcune delle professioni degli italiani a Monaco di Baviera”.
Il progetto è strutturato con degli incontri tematici, della durata di una singola giornata per professione, suddivisi in due parti: una prima parte strutturata in maniera teorica e descrittiva volta a far conoscere la professione trattata; ed una seconda parte con laboratori tecnico e pratici volti a coinvolgere i partecipanti.
Diversi professionisti si sono resi disponibili a collaborare a questa iniziativa, che mira a coinvolgere famiglie, ragazzi e adulti, singolarmente o in gruppo.
Il terzo workshop è dedicato alla professione della guida turistica e culturale: “Fare una buona guida vuol dire raccontare una storia partendo da una solida preparazione storico-artistica e rendendola viva, facendo apparire davanti agli occhi di chi ascolta uomini, donne e avvenimenti come se fossero lì, in quel momento”, così Simone Cofferati, Archeologo e guida con esperienza in comunicazione e formazione. Specializzato in antiche civiltà europee e nell'organizzazione di iniziative multidisciplinari. Appuntamento sabato 6 luglio, dalle 10.30 alle 13.30 presso l’Olympiapark. Nella stessa giornata, si terrà presso il comune di San Pietro Lemina, Torino, una festa in onore dei 45 anni dalla costruzione del monumento dedicato ai “piemontesi nel mondo”. Una festa molto sentita dalla comunità e dall’Associazione Piemontesi nel mondo, che invita tutti a partecipare per attestare vicinanza e gratitudine agli emigrati di ieri e di oggi, nello spirito più profondo dei valori di fratellanza basati sul lavoro, la cultura, l'esempio.
Ritrovo alle 9.45 in piazza Piemonte, presso il monumento, dove, dopo i saluti iniziali, ci sarà l’esibizione del gruppo folkloristico della Famija Turinèisa.
Alle 10.15 l’inaugurazione della mostra fotografica “Monumenti e radici piemontesi nel mondo”, nel salone polivalente adiacente a Piazza Piemonte. Verrà a questo punto dato inizio alla cerimonia vera e propria, con gli interventi di Gian Vittorio Avondo, Rafael Macchieraldo, Giulio Geuna, del trio musicale dell’Associazione Piemontesi nel mondo. Ci sarà poi la presentazione del dvd “Monumenti e radici piemontesi nel mondo”.
Il giorno dopo, domenica 7 luglio, il ritrovo sarà di fronte al Palazzo Comunale alle 9.30, quando la Filarmonica Pinerolese di Frossaco, complesso bandistico ufficiale dell’APM, si esibirà in Piazza Piemonte con la partecipazione delle associazioni. Alle 10,30 è prevista la Messa nella Chiesa Parrocchiale in ricordo degli emigrati. (focus\ aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi