COMMISSIONE UE: 118 MILIARDI PER L’AZIONE ESTERNA E LA RIPRESA

COMMISSIONE UE: 118 MILIARDI PER L’AZIONE ESTERNA E LA RIPRESA

BRUXELLES\ aise\ - Nel quadro del pacchetto rivisto sul bilancio a lungo termine dell'UE (2021-2027), la Commissione europea ha proposto una dotazione di 118,2 miliardi di euro per l'azione esterna, con ulteriori 15,5 miliardi di euro per sostenere gli sforzi di ripresa dalla pandemia di COVID-19 dei partner, in linea con l’obiettivo di un'Unione europea protagonista sulla scena mondiale.
Considerato il miliardo di euro dall'attuale bilancio dell'UE a favore del Fondo europeo per lo sviluppo sostenibile (EFSD) per dare una risposta immediata alla crisi, i fondi supplementari totali sono pari a 16,5 miliardi di euro.
Con 118,2 miliardi di EUR (a prezzi del 2018 pari a 132,6 miliardi di EUR a prezzi correnti), lo strumento principale, che è lo strumento di vicinato, cooperazione allo sviluppo e cooperazione internazionale (NDICI), riceverà 86 miliardi di EUR (a prezzi 2018, pari a 96,4 miliardi di EUR a prezzi correnti), compresi 10,5 miliardi di EUR a titolo del nuovo strumento europeo per la ripresa denominato "Next Generation EU". Grazie a questo nuovo strumento, il bilancio destinato agli aiuti umanitari aumenterà di 5 miliardi di EUR arrivando a 14,8 miliardi di EUR (16,5 miliardi di EUR a prezzi correnti). Per quanto riguarda l'assistenza preadesione, la Commissione ha previsto di mantenere l'importo di 12,9 miliardi di EUR (14,5 miliardi di EUR a prezzi correnti) nel prossimo quadro finanziario pluriennale. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi