L'UE ISTITUISCE NUOVI PARTENARIATI EUROPEI E INVESTE QUASI 10 MILIARDI PER LA TRANSIZIONE VERDE E DIGITALE

L

BRUXELLES\ aise\ - La Commissione europea ha proposto di istituire 10 nuovi partenariati europei tra l'Unione europea, gli Stati membri e/o l'industria.
L'obiettivo è quello di accelerare la transizione verso un'Europa verde, climaticamente neutra e digitale e migliorare la resilienza e la competitività dell'industria europea. Per farlo, l'UE erogherà quasi 10 miliardi di euro di finanziamenti, mentre i partner metteranno a disposizione almeno un importo equivalente in investimenti. Si prevede che insieme questi contributi mobiliteranno ulteriori investimenti a sostegno delle transizioni e creeranno effetti positivi a lungo termine sull'occupazione, sull'ambiente e sulla società.
Questi partenariati europei “istituzionalizzati”, alcuni dei quali si basano su imprese comuni esistenti, mirano a migliorare la preparazione e la risposta dell'UE alle malattie infettive, sviluppare aeromobili efficienti a basse emissioni di carbonio per un'aviazione pulita, sostenere l'uso di materie prime biologiche rinnovabili nella produzione di energia, garantire la leadership europea nelle tecnologie e nelle infrastrutture digitali e aumentare la competitività del trasporto ferroviario.
I PARTENARIATI EUROPEI

I partenariati europei sono approcci previsti da Orizzonte Europa, il nuovo programma di ricerca e innovazione dell'UE (2021-2027). Sono volti a migliorare e accelerare lo sviluppo e l'adozione di nuove soluzioni innovative in diversi settori mediante la mobilitazione di risorse pubbliche e private. Essi contribuiranno inoltre al conseguimento degli obiettivi del Green Deal europeo e rafforzeranno lo Spazio europeo della ricerca.
I partenariati sono aperti a un'ampia gamma di partner pubblici e privati, quali l'industria, le università, le organizzazioni di ricerca, gli organismi investiti di attribuzioni di servizio pubblico a livello locale, regionale, nazionale o internazionale e le organizzazioni della società civile, comprese le fondazioni e le ONG. (aise) 

Newsletter
Archivi