Aiuti di Stato: via libera dell’Ue ai sostegni italiani per le fiere

BRUXELLES\ aise\ - La Commissione europea ha approvato l’aumento del bilancio a 213 milioni di euro per il regime italiano a sostegno del settore fieristico colpito dalla pandemia.
Nell'ambito del regime, il sostegno assume la forma di sovvenzioni dirette alle società a responsabilità limitata che gestiscono aree fieristiche e agli organizzatori di eventi fieristici che, a causa della pandemia di coronavirus, hanno registrato una diminuzione del fatturato di almeno il 30% tra marzo 2020 e febbraio 2021 rispetto allo stesso periodo di riferimento del 2019. L'Italia ha notificato un aumento della dotazione di bilancio stimata del regime da 63 milioni a 213 milioni di euro.
La Commissione ha constatato che il regime modificato rimane coerente con le condizioni stabilite nel quadro temporaneo. In particolare, il sostegno non supererà i 10 milioni di euro per beneficiario; e sarà concesso entro il 31 dicembre 2021. La Commissione ha concluso che il regime modificato rimane “necessario, adeguato e proporzionato” per porre rimedio a un grave turbamento dell'economia di uno Stato membro, in linea con l'articolo 107, paragrafo 3, lettera b), del TFUE e con le condizioni stabilite nel quadro temporaneo. Su queste basi la Commissione ha approvato le misure in conformità delle norme dell'Unione sugli aiuti di Stato. (aise)