Bruxelles: rafforzare il mandato dell'Agenzia europea per le questioni connesse alle droghe

BRUXELLES\ aise\ - La Commissione europea ha proposto mercoledì scorso di rafforzare il mandato dell’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze trasformandolo nell'Agenzia europea per le questioni connesse alle droghe.
Le modifiche proposte consentiranno all'Agenzia di svolgere un ruolo più incisivo nell'individuare e affrontare le sfide attuali e future connesse alle droghe illecite nell'UE, come la segnalazione delle vendite consapevoli di sostanze pericolose per uso illegale, il monitoraggio dell'uso da dipendenza di sostanze assunte con droghe illecite e l'istituzione di campagne di prevenzione a livello dell'UE. L’agenzia europea per le questioni connesse alle droghe svolgerà anche un ruolo più importante sulla scena internazionale.
Nell'ambito di questo mandato rafforzato, spiega Bruxelles, l'Agenzia sarà in grado di effettuare valutazioni della minaccia in merito ai nuovi sviluppi nel settore delle droghe illecite; emettere allerte in caso di immissione sul mercato di sostanze particolarmente pericolose; monitorare la poliassunzione e occuparsene; istituire una rete di laboratori forensi e tossicologici; sviluppare campagne di prevenzione e sensibilizzazione a livello dell'UE; fornire ricerche e assistenza relativamente a mercati e offerta di droga; svolgere un ruolo internazionale più forte e fare affidamento su una rete rafforzata di punti di contatto nazionali che forniscano all'Agenzia i dati pertinenti.
Spetta ora al Parlamento europeo e al Consiglio discutere e adottare il nuovo mandato. (aise)