La Commissione europea annuncia i vincitori del premio europeo per l'insegnamento innovativo 2022

BRUXELLES\ aise\ - La Commissione europea ha annunciato ieri, 22 settembre, i vincitori del premio europeo per l’insegnamento innovativo 2022, che rivaluta il lavoro dei professionisti dell'istruzione e celebra i risultati conseguiti dagli insegnanti e dalle scuole, comprese l'educazione e la cura della prima infanzia, le scuole primarie e secondarie, l'istruzione e la formazione professionale.
“Siccome nelle scuole europee vi sono molti insegnanti novatori, appassionati e creativi, abbiamo deciso di istituire il premio europeo per l’insegnamento innovativo apposta per loro”, ha detto la commissaria per l'Innovazione, la ricerca, la cultura, l'istruzione e i giovani, Mariya Gabriel. “Attendo con interesse la cerimonia di premiazione e non vedo l’ora di celebrare chi fa tutto il possibile per rendere l'apprendimento un'esperienza entusiasmante per i propri allievi”.
Tra i vincitori, quattro progetti sono coordinati da scuole e istituti italiani. Si tratta di: “Do you speak green?” della Direzione Didattica "Roberto D'Azeglio" di Torino; “Green thinking 2018” dell’Istituto Tecnico Agrario Statale "A. Trentin" di Lonigo, Vicenza; “Promoting wellbeing in pre-school through healthier lifestyles” dell’Istituto Comprensivo Ettore Guatelli di Collecchio, Parma; e “The different colours of music” della Scuola Secondaria Statale di Primo Grado "G. Bianco - G. Pascoli" di Fasano, Brindisi.
In totale, quest'anno ricevono il premio 98 progetti provenienti da 29 paesi che sono Stati membri dell'UE oppure Paesi terzi associati al programma Erasmus+. L’edizione 2022 del premio verte sul tema “Imparare insieme, promuovere la creatività e la sostenibilità” e si collega all’iniziativa “nuovo Bauhaus europeo” della Commissione.
Il premio europeo per l’insegnamento innovativo è stato istituito nel 2021 con la comunicazione della Commissione sulla realizzazione dello spazio europeo dell'istruzione entro il 2025. (aise)