CINQUANT’ANNI DI XENOFOBIA, LOTTE E SOLIDARIETÀ: DOMANI L’INCONTRO SULLE POLITICHE ANTI-STRANIERI IN SVIZZERA

CINQUANT’ANNI DI XENOFOBIA, LOTTE E SOLIDARIETÀ: DOMANI L’INCONTRO SULLE POLITICHE ANTI-STRANIERI IN SVIZZERA

ZURIGO\ aise\ - Domani, 7 giugno, alle 17, l’Associazione Fabbrica di Zurigo, in collaborazione con il sindacato Unia, l’istituto di formazione ECAP Svizzera e altre organizzazioni migranti attive in Svizzera, organizza un incontro virtuale dedicato alle politiche anti-stranieri, alle resistenze migranti e alla lotta contro il razzismo da James Schwarzenbach ai giorni nostri.
L’iniziativa è parte della campagna contro l’iniziativa UDC per l’abolizione dell’accordo sulla libera circolazione tra Svizzera e UE che si voterà il 27 settembre 2020.
Il 7 giugno 1970 la prima iniziativa Schwarzenbach, anche se di poco, è sconfitta. Il popolo svizzero era chiamato a votare per limitare fortemente la presenza straniera nella Confederazione anche attraverso espulsioni di massa della forza lavoro senza passaporto e delle famiglie al seguito.
Obiettivo dell’incontro del prossimo 7 giugno – organizzato da La Fabbrica di Zurigo, in collaborazione con Unia Zurigo-Sciaffusa, ECAP Svizzera, Marea granate, Promoción Cultural Española, Laboratorio per la sinistra, Giovani italiani in rete e Prointegra, - è quello di ricostruire le vicende storiche e il clima di allora, ma anche di far luce su una straordinaria esperienza di resistenza migrante di massa, che, insieme alla solidarietà di parte del popolo svizzero, ha portato alla sconfitta del movimento xenofobo capeggiato da James Schwarzenbach.
L’incontro è parte della campagna contro l’iniziativa UDC per l’abolizione della libera circolazione, soltanto l’ultima di una serie di iniziative anti-stranieri che si sono susseguite in questi ultimi 50 anni. La seconda parte dell’incontro sarà infatti dedicata a iniziative più recenti e alla discussione relativa all’iniziativa in votazione il 27 settembre.
L’incontro inizierà alle 17 – per concludersi alle 18:30 – sulla piattaforma Zoom - https://zoom.us/j/92939770878 - e in diretta Facebook: https://www.facebook.com/fabbricazurigo/.
L’introduzione sarà curata dallo storico Paolo Barcella, autore di numerosi studi dedicati alla storia della migrazione italiana in Svizzera e di una biografia di Leonardo Zanier (Una vita migrante. Leonardo Zanier, sindacalista e poeta (1935-2017)), figura che ha guidato l’opposizione migrante a Schwarzenbach.
Seguiranno le testimonianze di attivisti e attiviste che hanno vissuto l’era Schwarzenbach.
I fatti accaduti dagli anni Settanta a oggi saranno introdotti da Vasco Pedrina, ex co-presidente di Unia e dell’Unione sindacale svizzera, autore di uno studio sul passaggio dal regime di contingentamento alla libera circolazione. Chiude l’incontro una discussione sul tema “Da James Schwarzenbach all’iniziativa Udc del 27 settembre 2020”. (aise) 

Newsletter
Archivi