“LUOGHI DI CONFINE”: LE OPERE DI ELIDE CABASSI IN MOSTRA A MOSCA

“LUOGHI DI CONFINE”: LE OPERE DI ELIDE CABASSI IN MOSTRA A MOSCA

MOSCA\ aise\ - Si aperta il 26 ottobre al Museo Statale – Centro Culturale Integrazione A. N. Ostrovskij di Mosca la mostra "Luoghi di confine", che presenta il progetto espositivo di Elide Cabassi. L'artista, che da oltre 25 anni vive in Russia, ha raccolto per questa retrospettiva le opere realizzate proprio in questi ultimi 25 anni: dalle prime composizioni figurative e acquarelli alla pittura astratta.
Il nome di Elide Cabassi è ben noto a critici e collezionisti, ma le mostre con le sue opere sono rare quanto l'esistenza stessa della cultura pittorica in cui gravita oggi. Appartengono contemporaneamente sia all'Italia sia alla Russia: nella sua pittura si possono trovare riferimenti a Giorgio Morandi e alla fonte delle fonti, Giotto, oltre che all'icona russa di Andrei Rublev. In modo diretto o come una dedica, questi nomi appaiono nelle sue opere, delineando, insieme ad altre che sono distanti nel tempo, un sistema di coordinate.
La pittura di Cabassi può rappresentare quasi letteralmente il silenzio: l'assenza di qualsiasi rumore ed eccitazione; e vedere il laconicismo del paesaggio russo così vicino all'artista, il colore bianco, boschi di betulle, un orizzonte sempre ampio e lontano.
"Cultura e spiritualità profonda - questo è ciò che questo paese mi è così caro... di diritto è stato definito dal poeta russo Marina Tsvetaeva come il" paese dell'anima"", disse una volta Cabassi, che lavora con strati di pittura molto sottili e con le migliori transizioni tonali all'interno immagine. "Si può dire che costruisco un'immagine più attraverso la luce che attraverso il colore; è l'elemento di luce che dirige e definisce la mia pittura. L'immersione nello spazio naturale, artistico, culturale italiano e russo mi offre un'opportunità unica di creare una speciale spaziosità pittorica".
Elide Cabassi è nata in provincia di Brescia. Nel 1986 si diploma in pittura all'Accademia di Belle Arti di Firenze e dal 1993 sceglie di vivere e lavorare a Mosca. I dipinti di Cabassi sono esposti al Museo d'Arte Yaroslavl, al Museo-Riserva di Pskov e in collezioni private in Russia, Francia, Italia, Belgio, Bulgaria, Corea del Sud, Svizzera, Inghilterra, Germania e Giappone.
Una parte importante nella vita di Elide Cabassi è sempre stata l'insegnamento, che ha iniziato in Italia. Nel 2011, Elide ha creato un laboratorio d'arte unico - il Laboratorio d'Arte Italiano - nell'orfanotrofio Nash Dom di Mosca. Pertanto, un'esposizione degli studenti dell'artista, "Dipingo la bellezza", diventerà un'aggiunta completamente logica al progetto della mostra personale.
In occasione dell'esposizione, visitabile presso il Museo Statale – Centro Culturale Integrazione A. N. Ostrovskij di Mosca fino al 22 novembre, l'Istituto Italiano di Cultura di Mosca ha pubblicato insieme all'Accademia delle Belle Arti Russa una monografia delle opere dell'artista (ABCDesign, 2020). (aise)


Newsletter
Archivi