LA FARNESINA PER L’ARTE

ROMA – focus\aise\ - Le Istituzioni italiane dimostrano di rivolgere sempre più attenzione ai giovani artisti italiani all’estero, come dimostra la pubblicazione nell’arco di pochi giorni di due importanti concorsi dedicati.
Premio Barcellona
Nell’ambito del Programma di residenze promosso dalla Farnesina, il Ministero per i Beni e per le Attività Culturali - Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale - Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese e l’Istituto Italiano di Cultura di Barcellona hanno bandito la I edizione del "Premio Barcellona", consistente in due residenze sui temi del design sostenibile e a basso impatto ambientale (Ecodesign) e riservato a designer italiani.
Ai vincitori del Premio Barcellona, infatti, verrà offerta la possibilità di trascorrere un periodo di sei mesi nella capitale catalana per approfondire professionalmente le tematiche legate all’ecodesign a contatto con l’ambiente culturale e artistico locale, partecipando alle iniziative culturali organizzate dall’Istituto Italiano di Cultura di Barcellona e dall’Istituto ELISAVA (Scuola Universitaria di Design e Ingegneria di Barcellona).
Per questa prima edizione del Premio verranno assegnate, a giudizio insindacabile della Commissione, due borse di studio di 6 mesi che prevedono un assegno mensile di euro 2.250 per vitto, alloggio e rimborso spese per le prestazioni presso uno studio specializzato nei temi del design sostenibile e a basso impatto ambientale; un biglietto aereo A/R per Barcellona dall’Italia; la copertura assicurativa per spese sanitarie, infortuni, incidenti.
Gli aspiranti al "Premio Barcellona" dovranno essere cittadini italiani; essere nati dopo il 31 dicembre 1983; possedere una Laurea magistrale o a ciclo unico in Architettura (Classe di laurea LM04) o Design ( classe di laurea LM12), o un Diploma accademico a ciclo unico o di Secondo Livello in Design, o titolo equipollente riconosciuto dal MIUR, 2 oppure un titolo post laurea (Master di Secondo Livello, Dottorato o equipollente) inerente i temi del Design; svolgere comprovata attività di progettazione e di ricerca nel settore specifico del design sostenibile e a basso impatto (ecodesign); avere un’ottima conoscenza della lingua inglese e/o spagnola. Inoltre, saranno valutati positivamente coloro che hanno al loro attivo progetti già realizzati o in fase di realizzazione.
La domanda di partecipazione dovrà essere inviata entro e non oltre le ore 12.00 (ora italiana) del 30 marzo 2019.
Premio Vivo d’Arte
Un premio annuale per valorizzare e sostenere la creatività e il talento dei giovani artisti italiani residenti stabilmente all'estero. Ad istituirlo è ancora una volta il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, con l'obiettivo di fornire uno strumento di visibilità e promuovere la collaborazione tra gli artisti italiani e la scena culturale del Paese di residenza, stimolando la produzione di nuove opere che sviluppino il tema della contaminazione e del dialogo tra culture e che prevedano il coinvolgimento di artisti locali.
Per il Premio "Vivo d'arte", riservato a giovani al di sotto dei 36 anni, sono previste due distinte sezioni: una dedicata alle arti performative (musica, teatro, danza contemporanee), l’altra alle arti visive (arti figurative, scultura, video arte), in collaborazione rispettivamente con la Fondazione Romaeuropa e con il Museo d'Arte Moderna di Bologna e con la partecipazione del MiBAC.
L'iniziativa vuole anche creare una rete di artisti italiani all’estero e dare un segnale di attenzione verso la nuova emigrazione italiana, valorizzando in chiave contemporanea due tratti distintivi dell’Italia nel mondo: la sua creatività e la capacità delle sue eccellenze artistiche di esprimersi anche al di fuori dei confini nazionali.
Il progetto artistico vincitore del premio "arti performative" sarà presentato nell’ambito della 34° edizione del Romaeuropa Festival, in programma a Roma dal 18 settembre al 24 novembre 2019; la scadenza per l’invio del progetto candidato è il 31 marzo 2019.
Previsto nei prossimi mesi il lancio del bando per il premio arti visive. L’artista vincitore sarà ospitato per una residenza artistica presso il Museo d'Arte Moderna di Bologna (MAMbo); l’opera realizzata durante il soggiorno in Italia potrà entrare a far parte della Collezione Farnesina di Arte Contemporanea. (focus\aise)