MUTEK: IL CONTRIBUTO DEL CONSOLATO GENERALE A BARCELLONA

MUTEK: IL CONTRIBUTO DEL CONSOLATO GENERALE A BARCELLONA

BARCELLONA\ aise\ - Il Consolato Generale a Barcellona ha collaborato quest'anno, nell'ambito del progetto ItmakES, al festival per l'innovazione e la creatività digitale MUTEK con alcune iniziative l'8 e il 9 marzo scorsi.
In occasione della celebrazione della festa della donna l'8 marzo, la Console Generale Gaia Lucilla Danese ha partecipato ad una tavola rotonda intitolata "Fomentar la igualdad de género en las industrias creativas", nella quale si sono discussi temi di grande attualità come il ruolo delle donne nelle istituzioni e nell'industria creativa e gli interventi che possono essere implementati per migliorare la condizione delle donne nel mondo del lavoro.
Insieme alla Console, sono intervenute professioniste e istituzioni di grande rilievo (British Council, Somerset House Studios, Asociación de Mujeres de la Industria de la Musica – MIM).
La conferenza ha avuto una grande affluenza di partecipanti, tra cui una delegazione della scuola italiana di Barcellona "Liceo Italiano di Barcellona Edoardo Amaldi", accompagnata dal professor Andrea Tappi e alcune artiste incluse nel progetto ItmakES.
Il Consolato, inoltre, in collaborazione con Roma Maker Faire, consolidando così la relazione di scambi con quest'ultima e creando importanti connessioni tra questa e realtà importanti di questa circoscrizione come il festival MUTEK, ha collaborato all'iniziativa A-MINT (Artificial Music Intelligence) di Alex Braga. Il progetto A-MINT è stato sviluppato in collaborazione con l'Università di Roma Tre. Special guest del concerto, tenutosi all'Auditorio il 9 marzo, il pianista di fama internazionale Francesco Tristano.
L'evento ha riscosso un grande successo sia in termini di affluenza che di gradimento. (aise) 

Newsletter
Archivi