LA SAIG PREMIA 8 ITALIANI ALLA 2A EDIZIONE DEL PREMIO “ECCELLENZE ITALIANE A GINEVRA E IN SVIZZERA ROMANDA” - DI CARMELO VACCARO

LA SAIG PREMIA 8 ITALIANI ALLA 2A EDIZIONE DEL PREMIO “ECCELLENZE ITALIANE A GINEVRA E IN SVIZZERA ROMANDA” - di Carmelo Vaccaro

GINEVRA\ aise\ - Nonostante le restrizioni dovute alla seconda ondata del Covid-19, la SAIG ha potuto realizzare la 2a Edizione delle “Eccellenze Italiane a Ginevra e in Svizzera Romanda” con un piano di protezione consono alle disposizioni richieste dalle autorità medicali di competenza.
Evento organizzato dalla Società delle Associazioni Italiane di Ginevra (SAIG), con il patrocinio del Consolato Generale d’Italia a Ginevra, che ha portato a termine, come da programma 2020, la premiazione di sette delle otto “Eccellenze Italiane” nominate, così previsto per lo scorso aprile.
Il partner della SAIG, l’Organizzazione Romanda per la Formazione e l’Integrazione Professionale (ORIF), ha assicurato la parte culinaria, curata dai nostri connazionali Luigi Crispoldi e Davide Giordano.
Una serata all’insegna dell’italianità, lo scorso 25 settembre, che ha fatto da cornice alla premiazione degli otto italiani di successo, tre donne e cinque uomini, che hanno ricevuto il Premio intitolato “Eccellenze Italiane a Ginevra e in Svizzera Romanda” dalla Società delle Associazioni Italiane di Ginevra (SAIG), per essersi distinti, nelle loro attività professionali, a Ginevra e in Svizzera Romanda, e che contribuiscono all’accrescimento del prestigio dell’Italia all’estero.
Ad arricchire questa 2a Edizione con la presenza del console generale d’Italia a Ginevra, Tomaso Marchegiani, assieme al console aggiunto, Roberta Massari, nonché di monsignor Massimo De Gregori della Nunziatura presso le Organizzazioni Internazionali e la direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura, Licia Coffani. A presenziare l’evento, erano presenti anche il Consiglio Amministrativo della Città d’Onex guidato dal sindaco, Maryam Yunus Ebener, accompagnata dalle sue colleghe Carole-Anne Kast e Anne Kleiner. Presente anche il deputato al Gran Consiglio, Daniel Sormanni, la cantante lirica Varduhi Khachatryan, per l’ITAL-UIL, Angelo Di Lucci, gli imprenditori siciliani Paolo e Salvatore Alessi, l’imprenditore locale, vicino alla nostra società, titolare della Trios, Domenico Andaloro e molti altri amici della SAIG.
Ad accogliere le Eccellenze della serata e gli invitati, i presidenti delle associazioni aderenti alla SAIG ed i membri del Comitato(i quali, congiuntamente al coordinatore Vaccaro, hanno organizzato la consegna delle targhe e le pergamene ai professionisti designati), nello specifico, Alessandra Testaguzza, Francesco Decicco Ass. Calabrese, Guglielmo Cascioli Ass. LARE e Menotti Bacci Ass. Lucchesi e il Cassiere, Gino Piroddi. Le segretarie della SAIG, Margherita Marchese e Samantha Gatto, hanno letto il percorso professionale dei premiati.
Il coordinatore SAIG insieme al console generale Marchegiani hanno dato il via alla serata con i tradizionali saluti agli ottanta ospiti invitati alla cerimonia di premiazione. Scopo della serata, riconoscere il valore aggiunto che i nostri connazionali all’estero, professionisti di indiscusso ed alto livello, apportano nei diversi settori lavorativi fuori dai confini della nostra Patria. Si tratta di italiani che hanno studiato in Italia che, come ampiamente riconosciuto nel mondo, offre un sistema scolastico/universitario che permette una formazione solida e di altissimo livello che ha permesso l’esplosione delle carriere all’estero nei vari ambiti professionali.
Quest’anno la SAIG ha voluto mettere in evidenza anche una personalità venuta dal mondo dell’emigrazione, nella persona di Giuseppe Di Stefano, la quale ha iniziato il suo percorso come manovale ed oggi arrivato come imprenditore nel settore dell’orologeria. Una giusta decisione, quella della SAIG, al fine di valorizzare anche persone venute dall’emigrazione di massa.
Chi sono stati i premiati del 2020
- Il Dott. Claudio Bozzo, inizia la sua avventura nel 1994 con la MSC a New York e a partire dal 2005, ricopre la carica di Presidente e direttore generale della MSC degli Stati Uniti. Dal 2014 gli viene assegnato l’incarico di Direttore operativo della MSC. Oggi supervisiona la totalità delle operazioni che includono più di 420 uffici in 150 paesi e 27.000 persone. Lavora e vive a Ginevra dove si trova il quartiere generale della Compagnia.
Oltre ad avere ricevuto diversi riconoscimenti e premi internazionali nel corso della sua carriera, il Dott. Bozzo viene nominato Cavaliere della Repubblica Italiana nel 2004 e Commendatore dello stesso Ordine nel 2012. Nel 2017 diventa Presidente della Camera di Commercio italiana a Ginevra, nel 2018 nominato “ambasciatore di Genova nel mondo” dal Sindaco di Genova e dal 2019 è Presidente dell’Associazione delle Camere Internazionali di Commercio di Ginevra.
- La Dott.ssa Cavallari, laureata in Fisica all’Università La Sapienza e Dottorato di Ricerca conseguito nel 1999. Successivamente ha avuto vari contratti di Fellow e Scientific Associate al CERN, dove aveva svolto il lavoro di tesi e ha continuato a lavorare fino ad oggi.
Nella sua carriera scientifica la Dott.ssa Cavallari ha collaborato a due esperimenti di fisica delle particelle elementari al CERN: prima l’esperimento L3 al LEP, diretto dal Premio Nobel Samuel Ting, e successivamente l’esperimento CMS all’ LHC, che ha scoperto il bosone di Higgs e ha determinato l’attribuzione del premio Nobel a Peter Higgs e Francois Englert.
La Dottoressa Cavallari è stata relatrice a numerosi congressi internazionali, è autrice di più di 1’000 pubblicazioni su riviste scientifiche ed ha ricevuto più di 100'000 citazioni per i suoi lavori.
- La Dott.ssa Ilaria Di Resta si è Laureata con lode in Scienze Biologiche presso l'Università di Napoli Federico II nel 1996, ha poi proseguito gli studi con una specializzazione in Virologia Molecolare alla Loyola University di Chicago.
Nel 2001 approda alla ricerca applicata in aziende farmaceutiche, tra le quali Asztazeneca, Amgen e Roche. Infine, nel 2011 viene nominata Responsabile delle "Clinical Operations" di una piccola biotech a Ginevra.
Oggi lavora per una organizzazione non governativa, Medicines for Malaria Venture, come Direttore di Progetti di sviluppo di farmaci per la malaria.
- Giuseppe Di Stefano arriva a Ginevra negli anni ottanta e per 15 anni lavora come manovale nel settore immobiliare ma, a seguito di un incidente in moto, è stato costretto dalle circostanze a doversi riconvertire. Ha iniziato nel campo dell’orologeria, imparando il mestiere e diventando anche incastonatore di diamanti. In seguito, nel 2011, fonda la sua Società in Svizzera: la STG Creation SA, che si occupa di orologeria e gioielleria per clientela di alto profilo.
La STG Creation SA coniuga il savoir-faire artigianale e la tecnologia di alta specialistica per offrire prodotti come orologi di alta moda. Oltre al settore orologeria Giuseppe si è lanciato anche in altri settori imprenditoriali.
La storia di Giuseppe Di Stefano accresce il potenziale professionale del savoir-faire e la rappresentatività del Made in Italy nel Mondo.
- Il Dr Loreto Dino Grasso (assente alla premiazioni per motivi famigliari) si diploma al liceo scientifico col massimo dei voti e sceglie di iscriversi a medicina all'università La Sapienza di Roma. Dopo la laurea con tesi sulla chirurgia della cataratta il Dr Grasso viene ammesso tramite concorso ed esami alla specializzazione in oftalmologia ove comincia delle ricerche sulla terapia farmacologica del glaucoma.
A partire del 2010 il Dr Grasso si trasferisce a Ginevra ove comincia una collaborazione professionale col gruppo ONO alla Clinica de l'Oeil a Onex e comincia degli studi sul nervo ottico.
Nel 2015 specializza in neuro-oftalmologia a Parigi alla Sorbona. Attualmente è il responsabile del settore di elettrofisiologia oculare e del centro di rieducazione visuale dedicato in particolare ai soggetti colpiti da maculopatia retinica che insieme al glaucoma rappresenta la prima causa di ipovisione nel mondo occidentale.
- Il Dott. Marco Rigamonti dopo la laurea in lingue e letterature straniere all'università di Milano aggiunge alla sua formazione un Master in Business Administration con specializzazione in Direzione Strategica dei processi di acquisti e logistica, presso l'Université De Genève.
La sua lunga esperienza spazia in vari campi tra cui annoveriamo la Gestione di Progetti, l'implementazione di processi di lavoro e relativi sistemi informatici, la gestione della catena di approvvigionamento (Integrated Supply Chain), il Servizio Clienti, il commercio Internazionale e la Logistica, la Gestione della Qualità e la formazione del Personale su Management e Comunicazione.
Oggi ricopre il ruolo di Direttore IT presso la Bunge SA di Ginevra, come Partner per i servizi e le tecnologie informatiche per un settore di business nelle regioni Europa e Asia, con responsabilità strategiche di nuove iniziative e governance, del livello di servizio operativo, e del reporting.
- Il Prof. Enrico Tessitore si è laureato in Medicina e Chirurgia con 110/110 cum summa laude nel 1996. Si è specializzato in Neurochirurgia con il massimo dei voti nel 2001 presso la Seconda Università di Napoli.
Dal dicembre 2006 è stato promosso a Médecin Adjoint (vice primario) ruolo che ricopre attualmente. È da quest’anno Professore Associato in Neurochirurgia presso la Facoltà di Medicina dell’Università degli Studi di Ginevra.
Il suo maggior campo di interesse è costituito dalla chirurgia spinale. Dall’ottobre 2001 ha eseguito circa 4000 interventi di cui l’80% sulla colonna vertebrale per patologie degenerative, traumatiche, tumorali e infettive. E’ stato da poco eletto futuro Presidente della Società Svizzera di Chirurgia Spinale, ruolo che ricoprirà dal gennaio 2022.
- La Dott.ssa Francesca Vailati si laurea nel 1994 in Medicina e Chirurgia. Subito dopo parte per gli Stati Uniti dove consegue una seconda laurea, in Odontoiatria, presso la Università’ della Pensilvania, ed una specializzazione in Protesi Dentaria presso l’ Università’ del Connecticut. Ritornata in Europa nel 2004, conclude il suo lungo percorso accademico entrando nel corpo dei docenti dell'Università di Ginevra.
Dal 2008 fa parte dell'equipe del Geneva Dental Team, in uno degli studi odontoiatrici più prestigiosi della città. Grazie al suo interesse per i meccanismi biologici e fisiologici del sistema masticatorio, ha sviluppato un approccio non invasivo per ricostruire e riabilitare bocche molto compromesse, volto a preservare al massimo i restanti tessuti dentali sani.
Nel 2018 la dottoressa Vailati ha fondato una Accademia (la 3STEP Academy) ,per poter divulgare ai colleghi di tutto il mondo questi principi terapeutici.
Per il suo contributo avanguardistico e scientifico, la dottoressa Vailati oggi è riconosciuta come uno degli esponenti più importanti del mondo odontoiatrico.
Vogliamo ricordare che il Premio delle “Eccellenze Italiane in Svizzera Romanda”, ideato dalla SAIG nel 2019, vuole essere un riconoscimento nonché un ringraziamento a quella fascia di italiani, sconosciuti o poco conosciuti dal mondo associazionistico e dalle autorità locali per l’importante e continuo lavoro portato avanti con la professionalità che li contraddistingue e li definisce.
Veri italiani che, per scelta o per necessità, si sono trasferiti all’estero ove, forti della loro italianità, ricoprono oggi posizioni importanti che non solo danno lustro all’Italia, ma contribuiscono anche all’economia locale ed allo sviluppo di progetti importanti. Una vetrina che afferma e conferma il ruolo fondamentale dell’italianità nel Cantone di Ginevra.
La SAIG ringrazia Riccardo Galardi per la sua preziosa collaborazione ed i ragazzi dell’Organizzazione Romanda per la Formazione e l’Integrazione Professionale (ORIF) per l’eccellente servizio professionale. (aise)


Newsletter
Archivi