DA BOOKCITY MILANO NASCE “LA LETTURA INTORNO”

DA BOOKCITY MILANO NASCE “LA LETTURA INTORNO”

MILANO\ aise\ - Prende il via BOOKCITY: LA LETTURA INTORNO, il progetto promosso dall’Associazione BookCity Milano e ideato con Fondazione Cariplo.
L’iniziativa si basa sulla convinzione che la promozione della lettura e del libro, con azioni di prossimità nei quartieri meno favoriti e fornendo soprattutto ai più giovani gli strumenti necessari per leggere e interpretare senza distorsioni la realtà in cui viviamo, possa essere un veicolo di coesione e di valorizzazione di tutte le risorse presenti in queste aree.
“Con LA LETTURA INTORNO BookCity si trasforma in un soggetto che opererà in modo continuativo per tutto l’anno, non solo nelle scuole, come già avviene, ma più diffusamente sull'intero territorio della città – dichiara il Comitato di indirizzo di BookCity Milano -, offrendo gli strumenti organizzativi per far dialogare i soggetti che operano direttamente sul territorio con la filiera del libro e per creare e valorizzare le più efficaci pratiche a sostegno della lettura. Rispetto a questo progetto assume grande rilievo l'appuntamento autunnale di BookCity Milano, che si terrà dall'11 al 15 novembre 2020. È già in corso un grande lavoro per rendere questa particolare edizione ancora più ricca, diversificata e innovativa, con l’obiettivo di consolidare e ampliare, nonostante le difficoltà poste dalla pandemia, il dialogo con tutte le componenti della società”.
Il piano d’intervento si propone di capitalizzare e mettere a disposizione l'esperienza e la metodologia già sperimentate con successo sul campo negli ultimi nove anni nell'organizzazione dell'evento autunnale di BookCity. Grazie a una struttura leggera e modulare fatta di professionisti, enti, organizzazioni, BookCity è infatti riuscita ad animare, coordinare e soprattutto coinvolgere nei molteplici eventi di lettura e di promozione del libro un’intera città.
Il modello BookCity Milano si presta dunque nel suo schema organizzativo alla promozione di iniziative volte ad avvicinare i cittadini milanesi e, in particolare, quelli delle periferie urbane, alla lettura, al libro, e più in generale alla cultura intesa nelle sue varie sfaccettature.
“In un momento come quello che stiamo attraversando, continuare a investire sulla cultura è di vitale importanza, specialmente attraverso iniziative come LA LETTURA INTORNO capaci di generare una cultura inclusiva – dichiara Giovanni Fosti, presidente di Fondazione Cariplo - che sa andare verso le persone, incontrandole nei luoghi in cui abitano, e che ci consenta di costruire legami all’interno del territorio e delle nostre comunità. L’attivazione di un sistema di proposte e di luoghi per la lettura è ancor più importante a fronte della situazione che i bambini e i ragazzi hanno vissuto con la chiusura delle Scuole. Favorire la creazione di reti che valorizzino spazi ed energie all’interno dei quartieri è un metodo che Fondazione Cariplo sta sostenendo in vari ambiti e che caratterizza il programma Lacittaintorno dedicato alla valorizzazione delle aree periferiche di Milano”.
Obiettivo concreto di BOOKCITY: LA LETTURA INTORNO è far conoscere meglio le offerte culturali presenti sul territorio urbano nonché le modalità per accedervi, tra queste: la promozione di nuovi tesseramenti per incentivare la frequentazione delle biblioteche civiche ampliando il loro raggio d’azione in un collegamento fattivo con scuole, insegnanti, biblioteche scolastiche capaci di stimolare il coinvolgimento dei cittadini agli eventi/percorsi proposti dalle associazioni culturali presenti nei quartieri.
BookCity Milano si propone inoltre di creare una rete di scambio e di conoscenze tra tutti gli attori coinvolti nella circolazione del libro, dai destinatari finali quali gli enti che operano direttamente sul territorio come scuole e biblioteche ai protagonisti iniziali del processo quali case editrici, associazioni, cooperative, gruppi informali, musei, etc. Un incontro tra domanda-offerta capace di dare visibilità a ciò che sta dietro al prodotto finale “libro”, alle sue dinamiche, alle sue difficoltà per favorire anche materialmente una maggiore prossimità tra i lettori e il mondo della cultura.
Una prima iniziativa, denominata Leggere la città, vuole rendere visibili le realtà presenti sul territorio che si occupano di promozione della lettura in modo da evidenziare le migliori pratiche messe in campo a sostegno della lettura consentendo un confronto e uno scambio d’idee che svolgano una funzione sinergica e abbiano un effetto moltiplicatore sia in termini di innovazione sia di comunicazione. BookCity, attraverso la promozione di un percorso di conoscenza/mappatura delle risorse dei quartieri, si propone di connettere realtà culturali già operative sul territorio urbano creando un reticolo di associazioni, biblioteche rionali, scolastiche e condominiali, librerie, etc. BookCity avrà in una prima fase e per un periodo transitorio un ruolo di aggregazione e di coordinamento delle varie iniziative proprio per evidenziare gli effetti positivi e sinergici della coesione e dello scambio sul piano sia ideale sia operativo. L’utilizzo di modelli comunicativi coerenti, riproducibili durante la progressiva espansione della rete, favorirà l’acquisizione delle “buone prassi” da parte di tutti i soggetti coinvolti, consentendo così la reiterazione autonoma del meccanismo.
La seconda iniziativa, denominata Lettura Giovane, si propone di coinvolgere un’ampia fascia giovanile compresa tra i 6 e i 17 anni mettendo in atto iniziative volte a migliorare le conoscenze e il patrimonio culturale e civico degli studenti, rendendoli lettori consapevoli e protagonisti attivi della vita culturale, cittadini informati dei loro diritti e dei loro doveri. Lettura Giovane prevede diverse iniziative correlate tra loro che coinvolgeranno i diversi soggetti delle reti che operano nei territori: dirigenti scolastici, insegnanti, associazioni culturali, librai, editori, biblioteche civiche, referenti delle reti QuBì, che hanno come scopo comune la sensibilizzazione alla lettura del mondo giovanile. L’obiettivo è di mettere a sistema questa realtà articolata attraverso interventi specifici, quali creare una rete insegnanti-librai-bibliotecari-editori che permetta agli insegnanti di conoscere più da vicino l’universo editoriale e le sue dinamiche in modo da suggerire opzioni librarie capaci di avvicinare i giovani alla lettura; creare una rete di addetti ai lavori della scuola e della formazione che possano valutare e analizzare i curricula degli studenti delle scuole di quartiere, in modo da proporre attività e laboratori post-scolastici che valorizzino gli studenti e ne sollecitino una partecipazione attiva; creare una rete scuole-biblioteche civiche, attraverso la quale fornire alle scuole spazi e attività per la didattica parallela in un contesto in cui il libro e la lettura non siano imposti dall’alto ma servano da stimolo a una visione più allargata del mondo.
La terza Iniziativa, Letture in città, si propone di dare vita a eventi cittadini che siano momenti collettivi in cui trovano spazio le diverse attività svolte a livello rionale, delle “feste” che, con cadenza annuale, diano visibilità al lavoro per la promozione della lettura svolto dalle reti di quartiere. L’iniziativa prevede due grandi manifestazioni: una biciclettata letteraria che, in una sorta di elogio della lentezza e del pensiero, collega i luoghi letterari della città, in cui i cittadini saranno invitati – in bicicletta o a piedi – a percorrere il tracciato di AbbraciaMi, sostando nei punti e nei luoghi citati o descritti in opere letterarie, per leggere o ascoltare brani letti ad alta voce, e, naturalmente, BookCity Milano, nel cui palinsesto sono previste molteplici iniziative coordinate dal progetto La lettura intorno realizzate e programmate in diverse aree urbane e che diventeranno così uno dei punti qualificanti del programma insieme agli incontri nelle Università o a quelli del comparto per il Sociale.
Quest’anno il consueto appuntamento autunnale di BookCity Milano – la grande festa partecipata dei libri, degli autori, dei lettori e dell'editoria e dislocata in diversi spazi della città metropolitana – si svolgerà dall'11 al 15 novembre 2020. È promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano e dall'Associazione BOOKCITY MILANO, costituita da Fondazione Corriere della Sera, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Fondazione Umberto e Elisabetta Mauri e Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi