Dalla vigna alla tavola: torna il progetto di Enoturismo nelle Marche

ANCONA\ aise\ - Prosegue la strategia avviata lo scorso anno dalla giunta di Regione Marche con la legge 28/2021 che norma l’attività nel settore dell’enoturismo e realizza un percorso per dare una risposta agli operatori del settore vitivinicolo nel periodo immediatamente successivo alla pandemia da Covid-19. È già consultabile il bando “Dalla Vigna alla Tavola” che sosterrà progetti finalizzati a promuovere, in abbinamento con la cucina tipica marchigiana, l’utilizzo di prodotti marchigiani di qualità certificata.
È destinato a finanziare progetti di imprese aderenti ad un accordo di partenariato, il cui capofila può appartenere al settore Ho.Re.Ca o agenzie d’affari.
Le altre imprese aderenti all’accordo possono essere Cantine e operatori enoturistici iscritti nell’Elenco Regionale (EROE); birrifici agricoli o artigianali; agriturismi iscritti nell’Elenco Regionale degli Operatori Agrituristici (EROA); e. agenzie d’affari; società che operano nel settore della comunicazione e marketing, associazioni di promozione della cultura enogastronomica (Slow Food, Accademia della Cucina, Associazione di Sommelier, ecc.); tour operator, guide enogastronomiche e stampa di settore. Nel corso delle iniziative da realizzare - eventi come degustazioni, apericena, cene a tema per la promozione dei vini DOCG, DOC e IGT delle Marche e la valorizzazione dei prodotti alimentari di qualità-dovrà essere utilizzato il logo identificativo dell'attività enoturistica previsto dalla legge 28/2021 in corso di ideazione che, una volta approvato dalla Giunta regionale, costituirà l’unico logo identificativo.
Le domande potranno essere presentate sul sito https://siar.marche.it a partire dal 19 agosto fino al 20 settembre alle ore 13.00. (aise)