IL MINISTRO DI MAIO ALLA RIUNIONE MINISTERIALE UE-VICINATO SUD

IL MINISTRO DI MAIO ALLA RIUNIONE MINISTERIALE UE-VICINATO SUD

ROMA\ aise\ - Il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, ha partecipato ieri alla videoconferenza a livello ministeriale sul futuro delle relazioni tra l’UE e i Paesi del Vicinato Sud, presieduta dall'alto rappresentante dell'Unione Europea per gli Affari Esteri e la Politica di Sicurezza, Josep Borrell.
La Riunione Ministeriale è stata organizzata con l’obiettivo di rilanciare e rafforzare, anche nel contesto della lotta alla pandemia da COVID-19, la partnership strategica tra l'UE e i suoi vicini meridionali, ovvero Marocco, Algeria, Tunisia, Libia, Egitto, Giordania, Libano, Israele e Palestina.
Calendarizzata parallelamente al V Forum regionale dell’Unione per il Mediterraneo e negli stessi giorni dei Rome MED Dialogues 2020, la Ministeriale ha costituito un’ulteriore occasione per l’Italia per evidenziare il proprio forte sostegno a un partenariato fra UE e Paesi del Vicinato Sud sempre più inclusivo e orientato verso tematiche orizzontali, che possano unire anziché dividere i membri di questo formato.
Il ministro Di Maio ha rinnovato la proposta italiana per una gestione comune dei beni mediterranei, in particolare l’ambiente, la connettività, la digitalizzazione, le risorse naturali ittiche ed energetiche: risorse comuni da custodire, condividere e gestire a vantaggio di tutti i Paesi dell'area.
Di Maio ha inoltre espresso l’auspicio che il partenariato tra UE e Paesi della sponda sud del Mediterraneo possa crescere ulteriormente, attraverso un approccio basato sul rafforzamento della sua dimensione politica, sulla rinnovata cooperazione economica e sulla promozione dell’integrazione regionale. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi