"END – PAROLE DAI MARGINI": ALL’UNIVERSITÀ DI HARVARD LA PRIMA TAPPA DEL PROGETTO DI ANTONIO ROVALDI PROMOSSO DA GAMEC E ITALIAN COUNCIL

BOSTON\ nflash\ - Oggi, martedì 12 novembre, si apre ufficialmente presso il Dipartimento di Architettura del Paesaggio della Harvard Graduate School of Design a Boston, negli Stati Uniti, la mostra di Antonio Rovaldi e Francesca Benedetto, esito del progetto di Antonio Rovaldi vincitore della quinta edizione dell’Italian Council, il programma di promozione dell’arte contemporanea italiana nel mondo della Direzione Generale Creatività Contemporanea e Rigenerazione Urbana del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo. Promosso dalla GAMeC in partnership con l’Harvard Graduate School of Design, il Kunstmuseum di San Gallo e Magazzino Italian Art di Cold Spring (NY), "End. Words from the Margins, New York City" sarà presentato al pubblico dai curatori del progetto: Lorenzo Giusti, direttore della GAMeC, insieme a Steven Handel, visiting professor di Ecologia, e Francesca Benedetto, design critic, membri della facoltà di Harvard GSD nel Dipartimento di Architettura del Paesaggio. La presentazione sarà moderata da Anita Berrizbeitia, direttore del Dipartimento di Architettura del Paesaggio e palla Harvard GSD, e Charles Waldheim, John E. Irving professor di Architettura del Paesaggio e direttore di Office for Urbanization alla Harvard GSD. "End. Words from the Margins, New York City" costituisce un elogio al guardare e attesta la possibilità di descrivere la città e il suo sviluppo attraverso la percorrenza fisica dei luoghi, con l’idea che una rinascita consapevole della società possa generare dagli spazi più marginali, che segnano un confine non soltanto geografico, ma anche politico e antropologico. Il 13 febbraio 2020 la mostra di Harvard si sposterà a Bergamo, negli spazi espositivi dell’Accademia Carrara, dove il progetto della GAMeC sarà ospitato fino al 18 maggio. (nflash) 

Newsletter
Archivi