L’ambasciatrice Zarra incontra gli studenti del corso di laurea in Filologia Italiana dell'Università di Sofia

SOFIA\ aise\ - Nella giornata di ieri, 17 maggio, l’ambasciatrice d’Italia a Sofia, Giuseppina Zarra, ha tenuto un incontro dedicato ai giovani scrittori italiani contemporanei con gli studenti del corso di laurea in Filologia Italiana presso la Facoltà di Filologie Classiche e Nuove dell'Università di Sofia “San Clemente d’Ocrida”.
L'evento è stato organizzato dal Dipartimento di Studi Romanzi dell'Università di Sofia in collaborazione con l'Ambasciata d’Italia e inaugura una serie di conversazioni con l’ambasciatrice Zarra sulla cultura e la società italiane contemporanee, che si svolgeranno tra maggio e dicembre 2023.
La conferenza è stata aperta dalla direttrice dei corsi della specialità “Filologia italiana”, la prof.ssa associata Nedda Boyadzhieva, e dalla vicedecana della Facoltà di Filologie Classiche e Nuove per l'e-learning, l'apprendimento a distanza e la cooperazione con altri istituti di istruzione, prof.ssa Gergana Petkova.
Durante la lezione l'ambasciatrice ha parlato in particolare dei libri di Valeria Parrella (Premio Campiello), Michela Murgia (Premio Strega), Nicola Lagioia (Premio Strega), Paolo Giordano, Rosella Postorino, Marco Balzano, Teresa Ciabatti, Alessandro Piperno, Elena Ferrante, Franco Arminio, Mariateresa Di Lascia e Pier Vittorio Tondelli, sottolineando come tutti hanno saputo parlare, ognuno a suo modo, ai contemporanei in una società sempre più diversificata e multietnica, che ha connotazioni culturali ben precise ma in evoluzione, che ha conosciuto cambiamenti profondi e che è cresciuta in un mondo dove il benessere e le speranze dei padri hanno lasciato il posto alla precarietà, all’insicurezza e al disagio.
L'ambasciatrice Zarra ha donato poi i libri di alcuni di questi scrittori alla Biblioteca, specializzata in letteratura in lingua italiana.
A conclusione del suo intervento l’ambasciatrice ha invitato tutti i partecipanti alla presentazione del nuovo libro di Danilo Manera “La ballata delle montagne perdute” che si terrà il 2 giugno presso la Galleria d'Arte Civica di Sofia. (aise)