“Mobilità circolare dei giovani nell’area Mediterranea”: l’Eurispes all’Incontro annuale del Cmi-UNOPS

MARSIGLIA\ aise\ - Domani, 7 giugno, l’Eurispes parteciperà all’Incontro Annuale del “Centro per l’Integrazione del Mediterraneo - CMI”, che opera attualmente in collaborazione con le Nazioni Unite - UNOPS. Nel corso della due-giorni che si chiuderà l’8 giugno a Marsiglia, il Segretario generale dell’Istituto, Marco Ricceri, illustrerà il progetto-pilota interregionale sulla “Mobilità circolare dei giovani nell’area mediterranea”, avviato lo scorso febbraio sulla base delle Raccomandazioni del CMI.
L’Incontro annuale del CMI-UNOPS, che ha lo scopo di dare un nuovo impulso alla cooperazione nell’area mediterranea, sarà aperto dagli interventi di Ministri, Ambasciatori e Consiglieri responsabili delle politiche nell’area Med. Per l’Italia interverrà il consigliere Giuseppe Badagliacca, Capo dell’Ufficio sulle questioni Euro-mediterranee della Direzione Generale Affari Politici e sicurezza della Farnesina.
Nella sessione dedicata alle “Sfide e opportunità dell’integrazione mediterranea”, introdotta dalla Direttrice generale del CMI - UNOPS, Blanca Moreno Dodson, il Segretario generale dell’Eurispes presenterà il progetto-pilota elaborato per contribuire a fronteggiare uno dei principali problemi aperti dalle trasformazioni socio-economiche dell’area Med: facilitare la mobilità circolare dei giovani nei settori dell’istruzione, formazione professionale e lavoro, tuttora resa molto difficile da ostacoli della più diversa natura.
Il progetto è basato sulla collaborazione di un gruppo interregionale mediterraneo composto da esperti di settore, esponenti di Università e istituti specializzati, agenzie regionali del lavoro delle due sponde e ha come riferimento lo specifico Rapporto presentato ufficialmente dal CMI-UNOPS nel dicembre 2021.
Il Programma dei lavori è disponibile qui. (aise)