BREXIT: IL PARLAMENTO UK BOCCIA L’ACCORDO

BREXIT: IL PARLAMENTO UK BOCCIA L’ACCORDO

ROMA\ aise\ - Con 202 voti a favore e 432 contrari il Parlamento britannico ha bocciato ieri sera l’accordo che la Premier Theresa May ha contrattato con l’Unione Europea per l’uscita del Regno Unito dall’Ue.
Oltre all’opposizione, hanno votato contro anche 118 deputati conservatori. Nuovo questa sera, sempre alle 20: Westminster dovrà pronunciarsi sulla mozione di sfiducia al Governo May presentata dal leader laburista Jeremy Corbin.
Subito dopo il voto, May ha sostenuto: “è chiaro che questa Assemblea non sostiene questo accordo. Ma il voto di stasera non ci dice nulla su ciò che supporta. Nulla su come - o anche se - intende onorare la decisione presa dal popolo britannico in un referendum che il Parlamento ha deciso di mantenere”.
“Le persone, in particolare i cittadini dell'UE che hanno fatto del Regno Unito la loro casa, così come i cittadini britannici che vivono nell'UE, meritano la massima chiarezza”, ha aggiunto la Premier.
Se il Parlamento le darà la fiducia, ha spiegato May, “organizzerò incontri” con “spirito costruttivo” per capire in che direzione procedere.
Di certo, ha assicurato, c’è che “il governo non intende rallentare fino al 29 marzo”.
“La seconda rassicurazione è per il popolo britannico, che ha votato per lasciare l'Unione europea nel referendum due anni e mezzo fa. Sono diventata primo ministro subito dopo quel referendum. Credo che sia mio dovere mantenere le loro indicazioni e intendo farlo”.
Ogni giorno che passa senza che il nodo-Brexit venga sciolto, ha concluso la Premier, “comporta più incertezza, più amarezza e più rancore. Il governo ha ascoltato ciò che è stato detto dall'Assemblea stasera, ma chiedo ai deputati di tutti gli schieramenti di ascoltare il popolo britannico, che vuole risolvere questo problema, e di lavorare con il governo per fare proprio questo”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi